Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

USLACEDONIA

Confesso che quando ho appreso di questa iniziativa sono rimasto piacevolmente sorpreso: sono cose che giovano allo spirito. La U. S. Lacedonia ha fatto stampare una nuova maglietta con la dicitura «FORZA MISTER VINCI PER NOI!»

Un forte incoraggiamento per l'amico GIANNI (ne cito solo il nome), per moltissimi anni alla guida della compagine calcistica lacedoniese, oggi alle prese con una patologia che ne ha richiesto il ricovero e contro la quale sta combattendo da vero LUPO.

E la squadra ha voluto gridare al mondo il suo sostegno allo storico allenatore, già ottimo calciatore.

CONDIVIDIAMO IN PIENO ED UNIAMO ALLE LORO CORDE VOCALI LE NOSTRE!

Una risposta, questa, solidale ed empatica, che ripristina il senso di comunità in un mondo che va globalmente smarrendo qual si voglia senso di solidarietà.

In natura solo i LUPI, quelli veri, pensano ed agiscono in questo modo. Questo è il calcio che mi piace, perché foriero di valori che travalicano abbondantemente il mero spirito agonistico, pur esso importante. Da oggi LUPUS IN FABULA è con la U. S. Lacedonia per sostenerla. BRAVISSIMI, RAGAZZI!

A GIANNI DICIAMO: SEI SU UNA SALITA, MA TUTTI NOI SIAMO DIETRO DI TE A SPINGERTI!

USLACEDONIA1

 

Condividi su:

KAR

I MAESTRI DELLE SCUOLE ADERENTI ALL'IKA

 

Questa mattina molte scuole di Karate aderenti all'IKA del Maestro Tommaso Falcucci, che opera a Grottaminarda, alla cui presidenza siede l'avv. Gerardo Rauseo, si sono ritrovate a Bisaccia, nell'ampio Polifunzionale, onde disputare le competizioni per aggiudicarsi la "Coppa Shotokan" nell'ambito del Memorial "Domenico Castronuovo".

L'apertura, non a caso, è stata affidata alla signora Castronuovo, vedova di una uomo veramente speciale, la cui umanità lo rendeva benvoluto da tutti, non soltanto nel mondo del Karate, che egli amava molto, ma in tutta la società civile. Per l'occasione il Maestro Falcucci ha scelto di sperimentare una formula competitiva del tutto nuova, offrendo la possibilità ai giovanissimi praticanti di prodursi tanto nei kata quanto nei kumite e di cumulare i rispettivi punteggi, la cui media stabilisce il posto occupato nella classifica finale.

La filosofia alla base di tale scelta sperimentale ritengo sia da ricercarsi nella volontà dell'IKA di creare atleti completi, ovvero di preparare i giovani in ogni branca dell'arte marziale de quo, superando la linea di demarcazione netta tra le "forme" e i "combattimenti", essendo essi nei fatti assolutamente complementari. Una evoluzione importante, a mio avviso.

Al di là della gara, però, è da rilevare lo spirito di affiatamento e di familiarità che si respirava stamattina nell'ambito di un consesso di scuole che s'ispirano tutte ad altissimi valori non soltanto sportivi, ma anche umani: il rispetto assoluto dell'alterità, l'affabilità, la lealtà, la disciplina fisica e psichica. Qualità, queste, che, se maturate a dovere nell'ambito della psiche umana, pongono i giovani in condizione di affrontare il viaggio esistenziale con molta più tranquillità, anche in tempi quali i nostri, attraversati da moltissime tensioni e problematiche di eterogenea sorta. A questo si ispira l'opera inesausta dell'IKA e dei Maestri che continuano ad aderirvi.

LUPUS IN FABULA porge vivissimi complimenti per l'ineccepibile organizzazione.

KAR1

I giovanissimi atleti

KAR2

Uno dei praticanti più piccoli

KAR3

La signora Castronuovo

KAR4

Il Maestro Giuseppe Ciani con la foto del compianto Maestro Domenico Castronuovo

KAR5

Il pubblico

Condividi su:

CIAN

Nulla è realmente efficace laddove non vi sia autentica passione, specialmente nell'ambito di attività che richiedono spirito di sacrificio e disciplina personale, ma che ripagano con tantissime soddisfazioni. E Giuseppe Ciani, maestro dell'omonimo team di Bisaccia, ne è la dimostrazione. Inossidabile è il suo impegno per la diffusione del Karate in Alta Irpinia, nella consapevolezza che non si tratta soltanto di uno sport, ma di un vero e proprio stile di vita, in grado di formare le nuove generazioni nel segno dell'onestà, della lealtà, del fair play e così dicendo, ovvero di indirizzare i praticanti verso quei valori la cui progressiva decandenza va inesorabilmente logorando il tessuto sociale. Un modus operandi appreso da quelli che sono stati evidentemente i suoi maestri, primo tra i quali il compianto D. Castronuovo (che insegnava presso l'IPSIA di Lacedonia), dedicandosi, per il resto, alle arti marziali. Fu proprio lui, peraltro, a presentarmi, a Grottaminarda, il M° Tommaso Falcucci, un paio di decenni or sono, pur essendo io un esperto di Kung Fu e non di Karate. E proprio Tommaso Falcucci è oggi per Ciani e per i suoi ragazzi un riferimento imprescindibile, nel segno di una collaborazione vincente. Domani, presso il Polifunzionale di Bisaccia, un omaggio a Castronuovo che sarà anche una festa per lo sport e per le arti marziali in generale. Apertura ore 09.00 antimeridiane.

LOC

Condividi su:

kar

Il Karate, al pari di molte arti marziali, non è soltanto uno sport, ma un vero e proprio stile di vita che richiede spirito di abnegazione, rispetto sentito per le regole, disciplina fisica e morale, ovverossia le qualità indispensabili per raggiungere risultati di prestigio. E questa è la cifra che contraddistingue l'IKA Italia, capeggiata da uno dei veterani del Karate d'Irpinia, il Maestro Tommaso Falcucci di Grottaminarda, il quale va inanellando, con i suoi atleti e con quelli delle scuole dirette dai Maestri associati, un successo dietro l'altro, tutti di grande prestigio e tutti di carattere internazionale. E così è stato anche domenica scorsa, con la partecipazione ad una competizione organizzata, a Roma, dall'AIFAM. Primo posto tra le dieci società partecipanti, a testimonianza della perizia raggiunta dai praticanti guidati da Maestri di grande esperienza e di eccezionale competenza. E infatti erano presenti le scuole aderenti all'IKA, con i rispettivi Maestri: Michele Fischetti, Benedetto Perrina, Luca Falcucci, Giuseppe Ciani, Luca Montema, Saverio Pepe, Giuseppe Racca, Viviana Pepe e Antonello Ianniciello.

Da notare che molte realtà del karate, in Irpinia, nate nel corso dei decenni, si sono impaludate e perdute nell'oblio, a fronte invece dell'IKA che cresce in maniera costante, grazie alla serietà con cui è diretta e a un'autentica passione che travalica abbondamentemente ogni altra considerazione, a cominciare da quelle più prosaiche che hanno portato al fallimento di molti tentativi posti in essere da altri che, evidentemente, non sono mai riusciti a comprendere lo spirito vero delle arti marziali.

COMPLIMENTI, DUNQUE, DA LUPUS IN FABULA

kar1

kar3

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia