Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

ieppa

Non per caso ci chiamiamo LUPUS IN FABULA, a dir della nostra vicinanza ad un vero LUPO, il grande cronista sportivo Massimo Ieppariello, con il quale abbiamo avuto modo di lavorare, se pure per un breve periodo. Ebbene abbiamo appreso della interruzione del suo rapporto lavorativo con il network televisivo che lo ha visto protagonista per 16 anni da un suo post su facebook. Massimo è un eccezionale professionista, ma soprattutto uomo di un'affabilità, di una umanità e di una signorilità che raramente si trovano concentrate in una sola persona. Non conosciamo il motivo di tale interruzione, ma osiamo sperare che sia frutto di una sua scelta, altrimenti "ci incazziamo e da veri lupi tiriamo fuori artigli e denti". Quanto egli ha scritto ci ha colpito particolarmente perciò avvertiamo il bisogno di manifestargli vicinanza e di ricordarne i grandi meriti. È il minimo che possiamo fare per rinnovargli i sensi della nostra incondizionata stima, del rispetto che abbiamo sempre provato nei suoi confronti e dell'amicizia leale e franca che nel periodo che ci vide "compagni di banco" non mancavamo mai di manifestargli. Un vero "cantore" dell'Avellino Calcio, Massimo, che però non trascura affatto gli altri sport. E per giunta un grande tifoso, che racconta con dovizia di particolari le emozioni che lo sport più bello del mondo provoca negli appassionati. Ecco, possiamo definirlo, senza tema di esagerare, un Umberto Saba del nostro calcio provinciale. Usiamo il presente invece dell'imperfetto perché siamo convinti che un professionista del suo calibro non resterà inattivo a lungo.

CARO MASSIMO, TUTTO LO STAFF DEL BLOG DI PROMOZIONE UMANA E TERRITORIALE "LUPUS IN FABULA" TI AUGURA DI ACCEDERE A BEN ALTRI E PIÙ IMPORTANTI TELESCHERMI! Questo, a nostro giudizio, è ciò che meriti. E ricorda soprattutto una massima attinta ad uno dei tanti libri orientaleggianti scritti dal LUPO: BISOGNA ROMPERE LA GEMMA PERCHÈ IL FIORE SBOCCI! TUTTO NASCE DA UNA "LACERAZIONE". Così è stato per molti di noi, così sarà anche per te.

Il tuo affezionato LUPO!

ieppa1

Condividi su:

SCAC2

La sesta edizione del Torneo Internazionale di Scacchi denominato "Torre di Bisaccia" è giunta al suo epilogo. Tenutasi in una intensa quattro giorni nello splendido proscenio del Castello Ducale di Bisaccia, ha visto una nutritissima partecipazione di giocatori di calibro veramente internazionale, veri maestri, taluni provenienti dall'estero, che si sono fronteggiati in un assoluto silenzio, quasi irreale, come è nella migliore tradizione scacchistica. Con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Bisaccia, i partecipanti, oltre alle gare, hanno potuto anche godere dell'accoglienza notoria di Bisaccia La Gentile, del suo stupendo patrimonio culturale, a cominciare dal Museo Civico Archeologico. L'evento, come di consueto, è stato organizzato dall prof.ssa Anna Franciosi e dall'inesauribile prof. Francesco Sessa, delegato presso il CONI provinciale della FIS, Federazione Italiana Scacchi. Da rilevare la compartecipazione attiva, nell'organizzazione, dell'ADS CIRCOLO SCACCHISTICO MONTELLA e dell'ADS "AVELLINO SCACCHI". Al LUPO interessa innanzitutto rilavare la eccezionale valenza di eventi di tal sorta rispetto alla valorizzazione e alla promozione territoriale, oltre alle ricadute economiche sul comparto dell'accoglienza e della ristorazione. Come è noto gli scacchi, da definirsi antica arte del ragionamento strategico più che sport, attraggono moltissimi appassionati, disposti anche ad eccezionali spostamenti pur di partecipare ai tornei. I partecipanti hanno goduto peraltro anche di rimborsi spese e i vincitori, oltre ai consueti trofei, si sono aggiudicati anche premi in denaro. Si tratta di manifestazioni da promuovere e da appoggiare, perché non possono che giovare alle nostre comunità.

SCAC1

SCAC3

FRANCESCO SESSA CON MARCELLO ARMINIO, SINDACO DI BISACCIA

SCAC4

SESSA E ARMINIO CON IL PICCOLO CAMPIONE ITALIANO DI SCACCHI UNDER OTTO, CLAUDIO PADUANO

Condividi su:

uslac

VITTORIAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!

Il primo ostacolo per l'accesso alla PROMOZIONE è stato superato grazie a due reti, una di Antonio Celentano e l'altra di Francesco Leone. Il risultato è di due a uno. Se la U. S. Lacedonia avesse pareggiato o perso sarebbe stata eiliminata. E, invece,

VITTORIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ora occorrerà vincere la prossima partita e il sogno della PROMOZIONE si realizzerà!

Ed altro il LUPO non dice, ma solo per SCARAMANZIA!

«CORN E BICORN, AGLIE E FRAVAGLIE, FATTUR' CA T' NGUAGLIE!»

CORNO

corna

aglio

Condividi su:

uslac

Non è vero ma ci credo, ebbe a sostenere Benedetto Croce a proposito della scaramanzia. Ebbene, da bravo crociano, ma anche un po' desanctisiano, il LUPO vuole attenersi al dettame promanante da sì alto ingegno e non sprecare troppe parole per motivi scaramantici.

Ci limitiano solo all'annuncio, riservandoci di offrire i risultati a fine partita.

Oggi la U.S. Lacedonia disputerà, nel pomeriggio, sul campo di S. Angelo dei Lombardi, la prima delle partite dei play off. Se la vince continua, se la perde è fuori. Ci si gioca insomma tutto. In ballo c'è l'accesso alla PROMOZIONE. La competizione si terrà a porte chiuse, perché, a differenza del campo di Lacedonia, perfettamente a norma, quello di S. Angelo non lo è: ahiloro e ahinoi, che non potremo vedere la partita dal vivo.

Forza ragazzi e comunque vadano le cose

W SEMPRE LACEDONIA!

uslac1

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia