gerardo

Sono ormai trascorsi quasi quattro decenni da quando ebbi il piacere di conoscere Gerardino Ruberto, come lo chiamavamo all'epoca. L'occasione fu un campo scuola estivo dell'Azione Cattolica a Montecalvo, nella struttura oggi gestita da Padre Franco Pepe. Lo incontrai tra quelle mura. Confesso che io non ero troppo convinto di andarci, ma l'invito del mai troppo compianto Don Salvatore Bardaro suonò perentorio come un ordine, anche se a convincermi fu il pensiero che lì, come poi avvenne, avrei incontrato e stretto amicizia con una discreta quantità di coetanee, la qual cosa costituiva per me interesse prioritario. Ero proprio fuori luogo, con la mia mentalità goliardica che non prendeva nulla sul serio. E comunque l'esperienza mi piacque. Dalla nostra zona eravamo in pochi i reclutati dai parroci e quindi strinsi amicizia anche con Gerardo, che veniva da Rocchetta, paese che con Lacedonia ha sempre intrattenuto un rapporto privilegiato. Nel corso delle conferenze e delle preghiere collettive, che io mal digerivo, svicolando quando mi era possibile, mi avvidi subito del fervore di quello che a distanza di qualche anno sarebbe diventato Don Gerardo. Pertanto quando l'ho incontrato vestito degli abiti talari non mi sono meravigliato poi tanto. Persona di fede inossidabile, che trasuda dal suo sorriso perenne, estremamente affabile, realmente interessata al bene della comunità che gli è stata affidata, dialogante con tutti, carissimo ai giovani, cui non manca mai di fornire apporto spirituale ma anche materiale, nelle attività di carattere sociale e fin ludico. Insomma un uomo e un sacerdote straordinario del cui servizio la società di Vallata può avvalersi.

Senza tema di smentita, oggi posso dichiararmi fiero della tua amicizia e, poiché il tempo per me è stato un buon maestro e all'agnostico ante litteram si è sostituito il credente sulla via della conversione, caro Don Gerardo ti auguro tutto il bene possibile nel segno della tua guida: il Vangelo.

LUPUS IN FABULA augura a Don Gerardo Ruberto di festeggiare moltissimi altri decennali di sacerdozio.

gerardo1

gerardo2

gerardo3

 

Condividi su: