Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

Francesco ai lavoratori cristiani Non sacrificare il lavoro al dio denaro articleimage

Non sono contrario alla ricchezza in linea di principio, a condizione però che essa venga ripartita equamente e che sia utilizzata per il benessere complessivo dell'umanità. Non tollero che tante esistenze umane siano considerate soltanto strumenti per l'arricchimento di una piccola percentuale di magnati che, tra l'altro, presto o tardi saranno comunque costretti ad abbandonare i loro beni. Non ho infatti mai visto alcuna filiale di banca nei cimiteri. Non approvo che per salvaguardare gli interessi di pochi industriali si sacrifichi il futuro di molti: i bambini di Taranto colpiti da patologie tumorali insegnano. Il denaro necessario per la bonifica e per la riconversione dell'impianto dell'ILVA vale forse di più della vita di un solo bambino? Io penso che c'è sempre la possibilità di coniugare tutela della salute con creazione di lavoro: basta soltanto che gli investitori siano un po' meno avidi! Inorridisco al pensiero che le ecomafie continuino ad inquinare la terra dalla quale ricaviamo il nostro sostentamento: come meravigliarsi, poi, di una estrema recrudescenza di patologie terribili che quando eravamo giovani costituivano casi molto rari? Certo, parlo sull'onda di una emotività scatenata dalla perdita di molti amici nel giro di poco tempo, ma non credo di sbagliare affermando che, se si continua in questo modo, si procede inesorabilmente verso l'autodistruzione totale. Non voglio fare il catastrofista, nè la Cassandra, ruolo che non mi si addice affatto. Prendo soltanto atto di nuove realtà di sofferenza diffusa un tempo molto più limitate. Che sia il frutto di quel "nuovo ordine mondiale" che prevede una diminuzione drastica della popolazione planetaria? Queste ipotesi le lascio ai complottisti, ma a ben guardare controluce qualche dubbio affiora.

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia