Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

mir

LUPUS IN FABULA si unisce al dolore della famiglia del giovane di soli 20 anni che ha perso la vita a bordo dela sua motocicletta al Passo di Mirabella. Ci rafforziamo nella nostra volontà di collaborare alla prevenzione degli incidenti stradali in ambito scolastico, come già annunciato in un precedente post. Molte volte la fatalità gioca un ruolo importante nelle tragedie, altre volte forse esse sono evitabili. Vorremmo dire: NON SUCCEDA MAI PIÙ, ma mentiremmo a noi stessi. Sono tantissime, in proporzione alla popolazione, le giovani vite troncate dalle strisce d'asfalto nella nostra provincia.

Ecco il testo del comunicato diffuso dal Comando Provinciale di Avellino dell'Arma dei Carabinieri.

Verso le ore 18.15, lungo la S.S. 90 delle Puglie e precisamente in località Piano Pantano di Mirabella Eclano (Av), uno studente 20enne originario del comune eclanese, a bordo del proprio motociclo Yamaha 125, per cause ancora da accertare da parte dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di Mirabella Eclano immediatamente intervenuti sul posto, mentre percorreva la statale in direzione di Calore di Mirabella, perdeva il controllo della moto e urtava violentemente contro una Mercedes classe A proveniente nel senso di marcia opposto con a bordo un’intera famiglia di Pratola Serra. A causa del violento impatto il ragazzo decedeva nonostante la protezione del casco che indossava regolarmente. Purtroppo, malgrado gli immediati soccorsi dei Carabinieri e dei sanitari del 118, non c’è stato nulla da fare per il centauro che è morto sul colpo per le gravi lesioni riportate. Il conducente dell’auto, in evidente stato di choc, veniva trasportato presso l’ospedale di Ariano Irpino (Av) per gli accertamenti del caso. I mezzi coinvolti venivano sottoposti a sequestro e l’A.G. disponeva il trasporto della salma presso l’obitorio di Benevento per il successivo esame esterno.  

Mirabella Eclano, 27 giugno 2016.

mir1

Condividi su:

san paolo di Tarso

«Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi di nuovo imporre il giogo della schiavitù […] Tutta la Legge infatti trova la sua pienezza in un solo precetto: "Amerai il tuo prossimo come te stesso". Ma se vi mordete e vi divorate a vicenda, badate almeno di non distruggervi del tutto gli uni gli altri!»

 

Queste parole pronunciate da San Paolo sono chiarissime e non credo abbiano bisogno di commenti. Pertanto l'invito che rivolgo a tutti è quello di guardarsi intorno per capire se davvero non ci stiamo mordendo e divorando a vicenda. Io penso di sì! Basti guardare all'alta finanza e all'economia di mercato: pesce grosso mangia il piccolo senza alcuna pietà! Ma per quanto grande possa essere un pesce, ne troverà sempre tra le onde esistenziali uno più grande di lui che tenterà di divorarlo. Come uscirne? Evitando l'avidità, l'egoismo e l'ingordigia come la peste: perché saranno proprio queste le cause della distruzione totale dell'umanità!

Condividi su:

carlac

Diamo questa notizia di cronaca perchè vogliamo mettere in guardia gli anziani da truffe e da tentativi di furto. Riteniamo che nulla sia più odioso che tentare di perpetrare reati in danno di bambini, donne o anziani. Perciò cari amici di una certa età: occhio a chi aprite le porte di casa!

LUPUS IN FABULA porge i complimenti ai Carabinieri che hanno già identificato le autrici del tentato furto e rileva come la videosorveglianza è stata un'ottima scelta!

Questo il testo del comunicato pervenutoci dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Lacedonia (Av) – Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto a quella deplorevole piaga rappresentata dai delitti commessi in danno di anziani. Questa volta nella rete degli uomini dell’Arma sono finite due donne di etnia rom, rispettivamente di anni 37 e 33. Le predette, dopo aver conquistato la fiducia di una 86enne del luogo che vive con il marito, riuscivano ad entrare in casa dell’anziana ed accomodarsi nella sala da pranzo. Le stesse venivano sorprese dall’anziana donna mentre rovistavano all’interno di alcuni cassetti. Le urla della signora, facevano desistere le due malfattrici dall’attività delittuosa.

La macchina investigativa dei Carabinieri si avviava a seguito della denuncia presentata dall’anziana donna, la quale forniva ai militari operanti dettagliati elementi utili per l’identificazione delle due autrici.

La proficua attività investigativa sviluppata dalla Stazione di Lacedonia congiuntamente ed in piena sinergia con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni, dai video estrapolati dalle telecamere di sorveglianza e l’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, permetteva in breve tempo di identificare le autrici del fatto criminoso, già note alle Forze dell’Ordine per analoghi episodi.

Inoltre, gli operanti sono risaliti all’identificazione del proprietario dell’autovettura utilizzata dalle donne per raggiungere la località irpina, che è stato deferito in stato di libertà per “favoreggiamento personale”.

Alla luce degli univoci elementi di colpevolezza, per le due malfattrici, ritenute responsabili di tentata rapina impropria, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo,

Sant’Angelo dei Lombardi, 25 giugno 2016

Condividi su:

CALITRI

Il Comitato Esecutivo del Gruppo di Azione Locale CILSI, riunitosi in data 20/06/2016, in continuità con i progetti realizzati in Alta Irpinia, preso atto delle indicazioni dell’assemblea dei soci, nell’ambito dei precedenti Programmi di Iniziativa Comunitaria (LEADER II e LEADER+) e dell’Asse 4 del PSR Campania 2007-2013, ha deliberato di partecipare al bando per la selezione dei GAL e delle Strategie di Sviluppo Locale in Campania (DRD n. 19 del 20/05/2016).

Nel rispetto dei Regolamenti UE ed in attuazione dell’approccio CLLD (Community Led Local Development), il programma di lavoro si articola in quattro fasi: FASE 1 Discussioni pubbliche con gli attori locali e con le popolazioni interessate; FASE 2 Individuazione degli ambiti tematici e rafforzamento del partenariato; Fase 3 - Costruzione della Strategia di Sviluppo Locale; FASE 4 Attuazione del Piano d’azione attraverso la traduzione degli obiettivi in azioni concrete.

La Fase 1 - Alta Irpinia #laboratoriorurale - avrà inizio con l’incontro del 26 giugno alle ore 17,00, presso la Casa della Musica (ex Cinema Rossini) di Calitri.

Il programma prevede:

- un focus sulla valorizzazione delle risorse ambientali e naturali con la partecipazione di Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania;

- una conversazione con gli attori che, nella passata programmazione, hanno dato vita alla rete “Le crete dell’Ofanto” con gli interventi del Prof. Donato Lucev e del Dirigente scolastico Gerardo Vespucci;

- la presentazione dell’installazione “Fate presto” per una lettura artistica del paesaggio rurale, a cura di Emanuela Di Guglielmo (architetto – fotografa) e Marina Brancato (antropologa Università L’Orientale di Napoli).

L’iniziativa, condotta da Mario Salzarulo, Coordinatore del GAL, sarà presentata dal Sindaco di Calitri, Michele Di Maio e dal Presidente del GAL CILSI, Donato Gioseffi. Le conclusioni saranno affidate ai rappresentanti istituzionali provinciali e regionali presenti all’incontro.

Nel corso delle prossime settimane sono previsti in tutti i comuni dell’area incontri, seminari, convegni, ed altre iniziative organizzate del GAL e aperte al pubblico.

È prevista la diretta web dell’evento su www.mediaterre.tv

Calitri FASE1 MDEF1

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia