Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

Fig. 9 non scelta

Un articolo giornalistico concernenete il primo Mak P 100 della storia lacedoniese: in foto la Miss dell'epoca Malgari Pignatiello

Le nuove generazioni di certo non possono conservare il ricordo di Malgari Pignatiello, perché da giovane si trasferì a Torino, dove ha vissuto. Ma a Lacedonia ha lasciato una forte impronta, essendo entrata a buon diritto nell'intelletto latente collettivo per essere stata la prima Miss eletta nel corso di un evento quale il Mak P 100, che costituì, nell'anno 1963-64, una novità assoluta per la lunghissima epifania scolastica locale, le cui origini datano al 1878. Ne avevo incrociato la figura poche settimane or sono, ricostruendo la storia dell'Istituto Magistrale nel 140° anniversario della fondazione: Carmine Ziccardi, che fu tra gli organizzatori della festa, mi aveva inviato alcuni articoli giornalistici che parlavano della sua elezione a Miss, due dei quali, tra i quali quello del IL Mattino, ripropongo in queste pagine. L'avvenenza, la grazia e l'eleganza di Malgari sono state caratteristiche antonomastiche per diversi lustri ed il tempo non è riuscito a confinarne il ricordo nell'oblio, naturalmente per le persone che l'hanno conosciuta.

LUPUS IN FABULA porge le proprie sentitissime condoglianze a tutta la famiglia, con particolare riguardo all'amico Antonello.

Fig. 12 mancante modificato 2

L'articolo de IL MATTINO

Condividi su:

1 modificato 2

In occasione delle festività natalizie, questa mattina una rappresentanza di militari della Compagnia Carabinieri di Ariano Irpino, con un’unità cinofila del Nucleo di Sarno, ha fatto visita al Reparto Pediatria dell’Ospedale “Frangipane” di Ariano Irpino.

L’attività, voluta dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Massimo Cagnazzo, con il naturale favore del Direttore Generale dell’ASL di Avellino Dott.ssa Maria Morgante, è stata resa possibile con la disponibilità del Direttore Sanitario Dott. Oto Savino e del Direttore F.F. dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria Dott.ssa Maria De Carlo.

Protagonista della giornata il cane antidroga “Pirat”: l’iniziativa ha permesso ai piccoli pazienti di assistere ad alcune esibizioni di questo bellissimo pastore tedesco, che è stato tanto efficiente nell’effettuare le simulazioni delle ricerche quanto paziente nell’accettare di buon grado le coccole che i bambini gli hanno rivolto.

In una cornice di entusiasmo e buon umore, è avvenuta una dimostrazione pratica di come il cane-carabiniere svolge le ricerche su pacchi e valige per rinvenire armi, esplosivi o droga, o anche per ricercare persone disperse. Oltre all’infallibile fiuto, che tante volte è risultato prezioso alleato dei Carabinieri irpini, Pirat ha dimostrato anche la straordinaria sinergia con il carabiniere conduttore.

Una bella giornata insomma, inquadrata nell’ambito delle iniziative sociali dell’Arma di Avellino volte ad avvicinare sempre di più i cittadini alla Benemerita ed accorciare le distanze tra la società ed i rappresentanti della legge, che ha alleviato la costretta permanenza nella struttura sanitaria dei bambini e dei loro familiari, proprio in questi giorni che precedono le festività natalizie.

A conclusione, dopo l’immancabile foto ricordo, i giovani ospiti della struttura e le loro famiglie hanno ricevuto gli auguri e sono stati omaggiati con gadgets dell’Arma.

4 modificato 1

Condividi su:

AMOR

Nelle foto i bigliettini lanciati in strada!

Mah! Stamattina un tappeto di bigliettini ricopriva Largo Tribuni a Lacedonia. A guardarli di primo acchitto non sembravano volantini pubblicitari: erano troppo piccoli. Nei fatti erano rettangoli più o meno grandi sui quali erano scritte frasi d'amore indirizzate ad una ragazza, il cui nome non si conosce.  In verità non conosciamo neppure l'ignoto autore del gesto, anche se a noi pare che si sia trattato di un modo un po' troppo eclatante di manifestare i propri sentimenti. Questo ci lascia pensare che sia stata un'azione da ultima spiaggia nell'ambito di un rapporto ormai in dirittura d'arrivo. 

Al di là di tutto, però, c'è chi ha pensato ad un atto romantico e chi ad un'azione abbastanza fastidiosa per una ragazza che ha visto mettere letteralmente "in piazza" la propria situazione sentimentale. Come stiano veramente le cose nessuno lo sa ed è bene, aggiungo, che nessuno lo sappia!

AMOR1

AMOR2

AMOR3

Condividi su:

babbo

Anche quest’anno le associazioni locali, con il patrocinio del Comune di Lioni, hanno pensato alla gioia dei più piccoli con un nuovo progetto: “Il Laboratorio segreto di Babbo Natale” aprirà le porte il 10 Dicembre 2017 alle ore 17:00 e rimarrà attivo sino al 23 Dicembre, dalle 17:00 alle 21:00 tutti i giorni.

L’iniziativa è pensata per dare continuità a “La Villa di Babbo Natale”, realizzata lo scorso anno nell’antica Villa Bianchi, oggi divenuta abitazione seminariale. L’impegno profuso nella programmazione e nella promozione del progetto, nondimeno nell’allestimento della Villa, condusse ad un vero successo. Grande fu la partecipazione all’evento con migliaia di visitatori, arrivati anche dalle regioni limitrofe.

La location quest’anno sarà diversa, se possibile ancora più centrale, poiché si tratta di una tendostruttura allestita in piazza della Vittoria. Ciò che non cambia, però, è la centralità della figura di Babbo Natale, con tutte le sue abitudini, le sue attività, e la sua quotidianità. Subito dopo il riconoscimento e la consegna di un tesserino personalizzato, il visitatore sarà introdotto in una dimensione magica, attraverso la foresta incantata, lungo un percorso sorprendente che lo condurrà direttamente tra le braccia di Babbo Natale. Ma prima di incontrarlo dovrà prender parte a quella straordinaria e frenetica macchina produttiva che è la sua fabbrica. Tra macchinari, ufficio postale, giocattoli, dolci, la visita si trasformerà in un vero e proprio viaggio nel mondo degli elfi operai.

Il team di Babbo Natale – affermano gli organizzatori - quest’anno si arricchisce di artisti e giovani professionisti locali, impegnati su tutto il fronte, dalla scenografia, alla coreografia, alla didattica per i più piccini, tutti a lavoro per porre le basi di una struttura che verrà ripetuta e arricchita di anno in anno, concepita come possibilità di sviluppo e di crescita territoriale.

Dunque, un’occasione da non perdere, soprattutto per la gioia dei più piccoli.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la Pagina Fb dedicata https://www.facebook.com/laboratoriobabbonatale/

babbo2

babbo3

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia