nico

Un altro salotto privato di Lacedonia, ieri, si è trasformato in "aula magna" universitaria per la discussione di una tesi di laurea, come è consuetudine all'epoca del coronavirus: è quello del brillantissimo Nico de Simone, giovanotto dotato di una educazione ineffabile, di una serietà inusuale nell'attuale società che si fonda sulle apparenze: Nico è sostanza! Già aveva conseguito la laurea triennale presso la Federico II di Napoli, per poi frequentare la specialistica presso l'altrettanto prestigiosa e antica Università degli Studi di Siena, ove ha tagliato definitivamente i traguardo. Da oggi Nico è dottore in Management & Governance - Direzione e controllo d'azienda, per la qual cosa può ambire a posti di grandissimo prestigio nel variegato, ma anche intricato, mondo dell'economia globale, soprattutto in relazione all'economia reale, quella produttiva, non a quella speculativa. Per giunta egli aveva trovato lavoro già da un po' di tempo a Roma, perché il suo senso di responsabilità lo aveva condotto alla ricerca di qualche forma di autonomia, cosa estremamente encomiabile, e oltretutto ha lavorato, in modalità di smart working (lavoro intelligente), ovvero attraverso il computer, dalla casa dei genitori a Lacedonia fino alla sera prima della discussione della tesi. Da oggi, verosimilmente, comincia l'ascesa di un ragazzo del quale, sono certo, sentiremo sicuramente parlare.

A Nico e alla sua splendida famiglia infiniti AUGURI.

Condividi su: