Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

calit3

Quando venimmo a conoscenza del fatto che l'IIS "A. M. Maffucci" di Calitri avrebbe perso la dirigenza e sarebbe entrato in regime di reggenza, considerammo la cosa alla stregua di una vera iattura per l'Alta Irpinia. Reputiamo infatti che non esista scuola migliore per gli indirizzi scolastici quali quello scientifico, artistico, economico e, ultimamente, agrario. Tuttavia devo prendere atto che tale situazione non soltanto non ha arrestato il circolo virtuoso che si è saldamente instaurato sotto la guida del D. S. prof. Gerardo Vespucci, ma semmai si è potenziato, quasi in una sorta di reazione ad una situazione di evidente depauperamento antropico, che costituisce la sola causa di penalizzazione per una istituzione d'eccellenza come la scuola de quo.

Purtroppo la quantità, in Italia, conta molto di più della qualità (idiozia tutta italica), ragion per la quale non sono le buone pratiche a determinare quali scuole siano  degne di avere una dirigenza in sede o non, ma la quantità di studenti, come se questo fosse un fattore di merito. Chiaramente in queste condizioni tutta l'Irpinia interna è a rischio di "estinzione scolastica" e questo, se permettete, al LUPO piace poco.

La cosa che mi conforta è scoprire che, comunque, la voglia di fare, da parte del corpo docente, è rimasta immutata, come la partecipazione attiva degli studenti e come pure lo spirito d'iniziativa, che di recente ha condotto nerll'aula magna dei Licei il prof. Scarano, dell'Università di Salerno, a parlare di valorizzazione del patrimonio culturale di zona attraverso le risorse informatiche. All'incontro, ove si è discusso di percorsi in alternanza scuola - lavoro, hanno partecipato l'ottimo Sindaco di Calitri Michele Di Maio, le prof.sse Marialuisa Giannone, Mirella Ramundo e Cecilia Maria Colombini, oltre, naturalmente, all'inesausto D. S. prof. Gerardo Vespucci, che non pare aver intenzione di smettere i suoi abiti di idealista ed attivista all'un tempo, una sorta di "sognatore pragmatico": ma cosa è l'evoluzione umana se non l'estroflessione di sogni che presto o tardi riescono a vestirsi di forme reali?

calit2

di maio

calit

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia