Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

VOLO

Luis Sepúlveda scrisse: «Nessun uccello vola appena nato, ma arriva il momento in cui il richiamo dell’aria è più forte della paura di cadere e allora la vita gli insegna a spiegare le ali». Già, la maestra è la “vita”, ma anche la scuola può essere un’insegnante perfetta, a condizione però che sia “viva”!

E proprio nell’ambito del progetto “Scuola viva” gli studenti dell’IIS “A. M. Maffucci” hanno sperimentato le suggestioni che promanano da uno “sguardo aereo” sulla realtà, accompagnando il proprio occhio a quello di alcuni droni muniti di videocamere che hanno fatto volare su taluni paesi, Calitri, Cairano, Andretta, Sant’Andrea Di Conza, con l’assistenza, è ovvio, di esperti piloti da remoto.

Parafrasando Sepúlveda, non posso astenermi dal pensiero che l’Istituzione scolastica calitrana costituisca una sorta di piattaforma di decollo, dalla quale i giovani possono sperimentare anzitempo, prima che la natura e la necessità li costringa a farlo, l’ebbrezza del volo creativo ed operativo.

Scuola viva ed attiva, dunque, su tutti i fronti, anche perché ogni progetto è estroflesso fino alle sue conseguenze più estreme: nel caso in questione gli studenti hanno utilizzato le riprese effettuate per creare un video che promozionasse il territorio, nella specie i paesi finiti sotto l’obiettivo, ed al contempo la loro scuola. Ed è proprio questo uno dei tratti distintivi del “Maffucci”, che affianca all’insegnamento teorico l’apprendimento in situazione. Come affermava Confucio, anche se trasformo le sue parole onde piegarle alle mie esigenze comunicative, le cose apprese attraverso il solo ascolto si dimenticano, quelle lette si ricordano, ma soltanto quelle esperite direttamente di comprendono. Quanto a dire, insomma, che la parola “fuoco” non ha il potere di riscaldare: bisogna accostare le mani alla fiamma per trarne il necessario tepore (senza ovviamente scottarsi).

L’ennesimo progetto vincente, dunque, che ha visto la compartecipazione di molte professionalità: il D. S. prof. Gerardo Vespucci, il D. G. S. A. dr. Mario Cipriano, i professori Maurizio Cianci e Antonio Iannece che hanno affiancato nella docenza gli esperti esterni, il prof. Emiliano Stella, nella qualità di tutor, il prof. Antonio Vella, autore del progetto complessivo, il dr. Michele Miscia (ovvero lo scrivente) che è stato chiamato ad essere esperto esterno. Naturalmente, però, i veri protagonisti sono stati i ragazzi che hanno partecipato al progetto, provenienti dalle classi Seconda, Quarta e Quinta della sezione B e dalla Terza e Quarta della sezione A. Per le riprese occorre ringraziare in particolare lo studente Michele Russo, per il montaggio gli ottimi Matteo Giovanni Di Milia e Benedetto Cestone e infine Antonio Coppola per essersi prestato ad essere voce narrante.

Un ringraziamento particolare va al grande musicista Antonio Onorato, che ci ha concesso l’utilizzo delle sue musiche originali, nella fattispecie il brano strumentale da lui composto «A Beautiful Story»: un vero diamante sonoro dal quale promanano tutte le suggestioni connesse al sempiterno anelito al volo dell’essere umano.

 

 

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia