Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

Il Magistrale fondato da De Sanctis

Quello delle gite costutuisce senza dubbio alcuno uno dei momenti più attesi dagli studenti nel corso dell'intero anno scolastico. La qual cosa vale anche per i discenti dell'IIS "F. De Sanctis" di Lacedonia, i quali sono partiti prima dell'alba con destinazione Budapest. Che la capitale dell'Ungheria abbia qualcosa di magico è risaputo, essendo un città ricca di bellezze: un luogo che ognuno dovrebbe presto o tardi visitare, come feci io più volte ormai molti anni or sono. Se non che, però, occorre farlo in tutta tranquillità, per la qual cosa la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Lucia Ranieri, ha chiesto ed ottenuto l'intervento congiunto della Polizia Municipale, ovverossia del Com. Michele Capinigro, e dei militari della locale stazione dell'Arma dei Carabinieri. E in tal modo i tutori dell'ordine si sono ritrovati stamane, ben prima del sorgere del sole, ovvero intorno alle 04,45, ad effettuare tutti i controlli sugli automezzi previsti dalla normativa vigente. Non è un mistero che la circolare del MIUR che impone ai docenti di accertarsi delle condizioni dei Bus abbia creato non poche polemiche, stante il fatto che i professori non possono sostituirsi ai meccanici. Pertanto la soluzione migliore è quella di un coinvolgimento delle forze dell'ordine con competenze di polizia stradale, e Polizia Locale ed Arma dei CC sono tra questi, i cui operatori sono perfettamente in grado di accertare, ad esempio, se imprese poco serie abbiano posto in essere "trucchi" che possano porre a repentaglio la sicurezza degli studenti, come è avvenuto talvolta nel caso di incidenti stradali dovuti proprio al pessimo stato dei mezzi di trasporto. «Tra gli escamotage più usati - spiega il Com. Caponigro - c'è ad esempio il "ringiovanimento" fraudolento dei pullman con più di venti anni, reimmatricolati perché possano partecipare alle gare di appalto. Tali rottami costituiscono di certo un mezzo inidoneo per affrontare viaggi così lunghi e pertanto sono da considerasi fattore di rischio. Altro modo che taluni imprenditori usano per risparmiare sui costi è quello di impiegare autisti pensionati o dopolavoristi, i quali non si sottopongono ai doverosi conttrolli medici. Insomma, si tratta di violazioni inammissibili, visto che c'è di mezzo la sicurezza dei nostri ragazzi». Stamattina tutto è risultato in regola e quindi i giovani sono partititi regolarmente. Prima tappa Iesolo, ove pernotteranno stanotte.

budapest

budapest1

GITA

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia