Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

maffucci

Domani, 29 gennaio, un team di psicologhe ingaggiate dall’IIS “A. M. Maffucci” nell’ambito del progetto “Salute a scuola”, incontrerà gli studenti dei tre indirizzi di studio, Liceo Artistico, Liceo Scientifico ed Istituto Tecnico Economico. Fin qui la notizia, che alle menti distratte potrebbe sembrare come normale cronaca scolastica, se non fosse per le eccezionali implicazioni delle quali essa è foriera. Innanzitutto essa dimostra quanto l’Istituto diretto dal D. S. Gerardo Vespucci sia all’avanguardia rispetto a molte altre analoghe istituzioni, laddove ancora ve ne fosse bisogno. Ma tale iniziativa va ben oltre i meri complimenti, pur doverosi: la psicologia entra nelle aule per tutta una serie di motivi connessi tanto alla salute, anche fisica, degli studenti, quanto alle possibilità di apprendimento, spesso inibite proprio da fattori psichici. Chi non è edotto di scienze pedagogiche, naturalmente, non comprenderà di primo acchito ciò che vado sostenendo. E dunque è opportuno che io chiarisca il concetto. L’età che va dall’entrata nell’adolescenza al farsi della prima giovinezza, quella che comporta i maggiori mutamenti psicofisici nell’esistenza delle persone, è proprio quella in cui si siede tra i banchi delle scuole superiori. Chi non serba memoria delle problematiche affrontate in tale periodo esistenziale? Ogni cambiamento produce crisi: questa è una legge immutabile. Le insicurezze, le paure, i complessi si rincorrono e s’accavallano negli anfratti intrapsichici umani, sì da generare conflitti interiori che il tempo, nella maggior parte dei casi, sana automaticamente, ma che, in taluni casi, possono costituire embrione per gravi patologie anche fisiche. Se da una parte la depressione, difficilmente individuabile, è ormai diventata il male del secolo, fattore determinante anche nella estroflessione di comportamenti a rischio - e non v’è alcun bisogno di dire quali essi siano - non esiste ormai, anche nella letteratura medica, dubbio alcuno che lo stato della psiche può determinare l’insorgenza di patologie fisiche anche di certa gravità (basti pensare agli scompensi epatici). È dunque essenziale porre in essere azioni preventive, anche in considerazione del fatto che un giovane psicologicamente tranquillo risulta di solito essere molto agevolato anche sotto il profilo del rendimento scolastico.

Sono insomma finiti i tempi della dicotomia completa tra stato della mente e stato del corpo, così com’era prima dell’avvento della psicologia scientifica e pertanto la fucina di uomini e donne per eccellenza, la scuola, non può ignorare tale realtà senza cadere nell’anacronismo didattico e formativo.

Si rende atto all’IIS “Maffucci” di Calitri, pertanto, di costituire anche in questo eccellenza assoluta, forte di operatori preparati e motivati, a cominciare dalla dirigenza e dal corpo docente, ma anche da quello amministrativo.

MAFFUCCI2

history of psychology mmm

I padri fondatori della psicologia moderna - da Freud a Jung ecc.

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia