Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

GRIECO

Gabriel Grieco è attore della nuova generazione italiana molto conosciuto in grazia delle tantissime partecipazioni a film e soprattutto a fiction  che hanno riscosso un notevole successo. Domani, 30 gennaio, sarà a Calitri, presso l'IIS "A. M. Maffucci", per leggere, accanto a dodici studenti dell'Istituto, alcuni brani dal capolavoro della memoria in materia di shoah, "Se questo è un uomo" di Primo Levi, non a torto considerato un classico mondiale del neorelismo. Anche se probabilmente affermiamo qualcosa di risaputo - o almeno dovrebbe esserlo - nel libro, che costituisce un'autobiografia, Levi narra delle sue esperienze ad Auschwiiz, campo di sterminio nel quale fu internato e che lo provò tanto fisicamente quanto psicologicamente. E sotto il profilo spirituale, a quel che pare, mai più si riprese del tutto dall'orrore vissuto in prima persona. Fu trovato morto nel 1987 nella tromba delle scale dell'edificio nel quale abitava e sul suo decesso si addensarono i sospetti di suicidio, per quanto la cosa non sia mai stata provata. Io preferisco pensare ad un incidente. E dunque domani saranno le corde vocali di Gabriel Grieco a dar voce ai ricordi di Primo Levi, accompagnato, come detto, dalla coralità studentesca di un Istituto, il Maffucci, che non è affatto nuovo a interagire con ospiti illustri promananti dal mondo teatrale e cinematografico. Lo scorso anno, intorno alla fine del secondo semestre, portò la sua testimonianza Claudia Koll e fu portata in scena, in proprio e nell'ambito di progetto d'Istituto, una versione riveduta dell'Inferno dantesco. Una scuola attiva, insomma, che si preoccupa ed occupa di fornire agli studenti anche quegli stimoli esistenziali extracurricolari che costituiscono una delle condizioni per entusiasmarli alla frequenza e per migliorare il rendimento scolastico complessivo, oltre che per contribuire alla loro apertura mentale al di là dei ristretti confini della provincia e del provincialismo.

La messa in scena si svolgerà con la seguente successione:

  1. dalle 9.00 alle ore 11.00 presso la sede centrale
  2. dalle 11.30 alle 13.30 presso la sede dei licei.

CLAUDIA

CLAUDIA3

Condividi su:

maffucci

Domani, 29 gennaio, un team di psicologhe ingaggiate dall’IIS “A. M. Maffucci” nell’ambito del progetto “Salute a scuola”, incontrerà gli studenti dei tre indirizzi di studio, Liceo Artistico, Liceo Scientifico ed Istituto Tecnico Economico. Fin qui la notizia, che alle menti distratte potrebbe sembrare come normale cronaca scolastica, se non fosse per le eccezionali implicazioni delle quali essa è foriera. Innanzitutto essa dimostra quanto l’Istituto diretto dal D. S. Gerardo Vespucci sia all’avanguardia rispetto a molte altre analoghe istituzioni, laddove ancora ve ne fosse bisogno. Ma tale iniziativa va ben oltre i meri complimenti, pur doverosi: la psicologia entra nelle aule per tutta una serie di motivi connessi tanto alla salute, anche fisica, degli studenti, quanto alle possibilità di apprendimento, spesso inibite proprio da fattori psichici. Chi non è edotto di scienze pedagogiche, naturalmente, non comprenderà di primo acchito ciò che vado sostenendo. E dunque è opportuno che io chiarisca il concetto. L’età che va dall’entrata nell’adolescenza al farsi della prima giovinezza, quella che comporta i maggiori mutamenti psicofisici nell’esistenza delle persone, è proprio quella in cui si siede tra i banchi delle scuole superiori. Chi non serba memoria delle problematiche affrontate in tale periodo esistenziale? Ogni cambiamento produce crisi: questa è una legge immutabile. Le insicurezze, le paure, i complessi si rincorrono e s’accavallano negli anfratti intrapsichici umani, sì da generare conflitti interiori che il tempo, nella maggior parte dei casi, sana automaticamente, ma che, in taluni casi, possono costituire embrione per gravi patologie anche fisiche. Se da una parte la depressione, difficilmente individuabile, è ormai diventata il male del secolo, fattore determinante anche nella estroflessione di comportamenti a rischio - e non v’è alcun bisogno di dire quali essi siano - non esiste ormai, anche nella letteratura medica, dubbio alcuno che lo stato della psiche può determinare l’insorgenza di patologie fisiche anche di certa gravità (basti pensare agli scompensi epatici). È dunque essenziale porre in essere azioni preventive, anche in considerazione del fatto che un giovane psicologicamente tranquillo risulta di solito essere molto agevolato anche sotto il profilo del rendimento scolastico.

Sono insomma finiti i tempi della dicotomia completa tra stato della mente e stato del corpo, così com’era prima dell’avvento della psicologia scientifica e pertanto la fucina di uomini e donne per eccellenza, la scuola, non può ignorare tale realtà senza cadere nell’anacronismo didattico e formativo.

Si rende atto all’IIS “Maffucci” di Calitri, pertanto, di costituire anche in questo eccellenza assoluta, forte di operatori preparati e motivati, a cominciare dalla dirigenza e dal corpo docente, ma anche da quello amministrativo.

MAFFUCCI2

history of psychology mmm

I padri fondatori della psicologia moderna - da Freud a Jung ecc.

Condividi su:

preside

IL DIRIGENTE SCOLASTICO PROF.SSA LUCIA RANIERI

 

La notizia tanto attesa finalmente è giunta. La Regione Campania ha consentito la nascita, presso l'Istituto Omnicomprensivo Statale "Francesco De Santis" di Lacedonia, dell'ITI, acronimo di Istituto Tecnico Informatico, che è attualmente tra gli indirizzi più ambiti dagli studenti. La richiesta, presentata dall'ottima D. S. Prof.ssa Lucia Ranieri, ha in verità trovato, quando se ne è diffusa la notizia, notevoli ostacoli sul proprio percorso, perché, evidentemente, tale corso è in grado di attrarre innumerabile utenza, e questo può comprensibilmente infastidire "qualcuno". Ma nessuna polemica è stata posta in essere a Lacedonia ed anzi la Preside ha immediatamente coinvolto l'Amministrazione Comunale, che si è attivata immediatamente perché il progetto giungesse a buon fine. «Corre l'obbligo etico - ha dichiarato la prof.ssa Ranieri - di ringraziare gli amministratori di Lacedonia, su tutti il sindaco prof. Mario Rizzi, che si è recato in Regione personalmente onde perorare la causa della scuola ed il cui intervento si è rivelato risolutivo. Senza di lui probabilmente il nostro si sarebbe rivelato solo un bel sogno irrealizzabile. Ringrazio inoltre l'intera giunta comunale, dall'assessore all'istruzione Caradonna, agli assessori Di Conza e Saponiero, che hanno caldeggiato la nostra iniziativa». Da poco più di una mezz'ora si è avuta certezza dell'avvenuta approvazione in Giunta Regionale dell'ITI, già passata al vaglio della Provincia nell'ambito del piano di ristrutturazione scolastica per il 2016.

Sui vantaggi dei quali tale iniziativa è foriera non esistono dubbi di sorta.

      1. L'informatica è una delle competenze chiave previste dall'Unione Europea per i cittadini del futuro.
      2. È uno dei pochissimi indirizzi di studio che costituiscono immediata certezza lavorativa al termine del quinquennio. È quindi un titolo già in se stesso qualificante, come un tempo lo era quello Magistrale, come ben sanno intere generazioni di maestri di moltissimi paesi che hanno studiato tra i banchi lacedoniesi.
      3. Con la progressiva automatizzazione dei cicli produttivi e con la conseguente caduta a picco di richiesta di manodopera, l'operatore informatico occuperà spazi sempre maggiori nel mondo del lavoro e costituirà figura sempre più richiesta non soltanto dalle aziende private, ma anche dal settore pubblico, che è in procinto di svecchiare il proprio modus operandi aggiornandolo ai tempi attuali proprio per il tramite di un potenziamento delle proprie strutture informatiche.
      4. Quello informatico è un corso che fornisce competenze tecniche e scientifiche senza trascurare quelle umanistiche, anche perchè la lingua inglese (ma anche l'italiano) è indispensabile per operare in tale comparto. Per la qual cosa costituisce un curricolo scolastico ideale anche per chi abbia intenzione di proseguire gli studi ai livelli successivi, ovvero universitari.

      E questi sono soltanto alcuni degli ottimi motivi per i quali sempre più giovani si orientano verso tale scelta, che finalmente è accessibile anche tra in monti dell'Irpinia orientale.

      Ricordiamo che le iscrizioni possono essere effettuate, on line, fino a tutto il 22 febbraio dell'anno corrente. Chi però trovi qualche difficoltà nelle procedure può rivolgersi alla scuola per ottenere l'aiuto che gli serve.

      Per le informazioni

      Ufficio personale:   08271949033
      Ufficio alunni:   08271949034
      Ufficio amministrativo:   08271949035
      DSGA:   08271949036
      info
      850

      Alunni Impegnati negli studi

      Il Magistrale fondato da De Sanctis

      Il "Magistrale" fondato del 1878 dal De Sanctis, dal quale ha avuto origine la grande tradizione scolastica lacedoniese

      FOTO 2 SINDACO PROF. MARIO RIZZI

      Il sindaco di Lacedonia prof. Mario Rizzi

      Condividi su:

      brochure maffucci

      L'Istituto d'Istruzione Superiore "A. M. Maffucci" di Calitri diventa ancora più attrattivo per i nuovi studenti, in nome di una politica scolastica che da sempre centralizza i discenti. Una didattica curricolare che ha portato l'Istituzione ai primissimi posti nelle graduatorie per risultati ottenuti, accanto ad una lungimiranza nell'organizzazione di un'offerta formativa extracurricolare funzionale ad adeguare gli insegnamenti ai profondi mutamenti sociali, tecnologici e scientifici che la società vive di anno in anno.

      Una scuola d'avanguardia che nulla lascia al caso quella di Calitri, a cominciare dalla comunicazione che, come è ben noto, può fare la differenza tra successo e fallimento. Per l'anno in corso ha già avuto inizio la campagna per le nuove iscrizioni. Nella consqapevolezza che stiamo vivendo tempi di crisi che creano difficltà alle famiglie, ad esempio, gli studenti iscritti al primo anno sono esonerati dalla tassa di iscrizione. Per i pendolari che fruiscono delle autolinee Di Maio sono previsti sconti soatanzioni sull'abbonamento. Ma molti altri sono i vantaggi di natura economica puntalmente elencati nelle brochure informative prodotte e diffuse.

      Molti i docenti in campo direttamente per l'orientamento: per il Liceo Scientifico le prof. Dina Pinto e Maria Rosaria Di Napoli; per il Liceo Artistico i prof. Fabiana Di Cecca, Antonio Di Gianni e Antonio Vella; per l'ITE i prof. Filomena Di Leo, Antonietta Abate e Franco Acquaviva.

      Importantissimom l'apporto del tecnico Tonino Leone, fondamentale quello del DGSA Mario Cipriano, senza naturalmente dimenticare che a dirigere l'orchestra siede il Dirigente Scolastico Gerardo Vespucci.

      A curare la campagna sotto il profilo della "estetica", ovvero dell'epifania visibile, è stato chiamato il dott. Giuseppe Mascolo, fondatore della Mascommunication di Aquilonia, a testimonianza del fatto che l'Istituzione scolastica calitrana si rivolge alle migliori professionalità presenti sul territorio laddove le situazioni richiedano competenze specifiche.

      Il 13 di febbraio di terrà l'Open Day, mentre i docenti già visitano le scuole medie per proporre l'offerta formativa dell'IIS Maffucci.

      Insomma, mentre molti guardano al futuro come ad uno spazio temporale inondato di  nebbie che rendono la visibilità quanto meno incerta, presso l'IIS di Calitri il futuro ha già indossato gli abiti del presente!

      brochure maffucci1

      locandina open day calitri

      Condividi su:

       

      Blog a cura del Dott. Michele Miscia

       

      UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

      Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

      Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

      aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

      DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


      • erdonea
      • vecevending

       

      pubblicita

       

      gallery

      Clicca per accedere alla

      Video Gallery

      Seguici su Facebook

      Supporta la tua Irpinia