Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

preside

IL DIRIGENTE SCOLASTICO PROF.SSA LUCIA RANIERI

 

La notizia tanto attesa finalmente è giunta. La Regione Campania ha consentito la nascita, presso l'Istituto Omnicomprensivo Statale "Francesco De Santis" di Lacedonia, dell'ITI, acronimo di Istituto Tecnico Informatico, che è attualmente tra gli indirizzi più ambiti dagli studenti. La richiesta, presentata dall'ottima D. S. Prof.ssa Lucia Ranieri, ha in verità trovato, quando se ne è diffusa la notizia, notevoli ostacoli sul proprio percorso, perché, evidentemente, tale corso è in grado di attrarre innumerabile utenza, e questo può comprensibilmente infastidire "qualcuno". Ma nessuna polemica è stata posta in essere a Lacedonia ed anzi la Preside ha immediatamente coinvolto l'Amministrazione Comunale, che si è attivata immediatamente perché il progetto giungesse a buon fine. «Corre l'obbligo etico - ha dichiarato la prof.ssa Ranieri - di ringraziare gli amministratori di Lacedonia, su tutti il sindaco prof. Mario Rizzi, che si è recato in Regione personalmente onde perorare la causa della scuola ed il cui intervento si è rivelato risolutivo. Senza di lui probabilmente il nostro si sarebbe rivelato solo un bel sogno irrealizzabile. Ringrazio inoltre l'intera giunta comunale, dall'assessore all'istruzione Caradonna, agli assessori Di Conza e Saponiero, che hanno caldeggiato la nostra iniziativa». Da poco più di una mezz'ora si è avuta certezza dell'avvenuta approvazione in Giunta Regionale dell'ITI, già passata al vaglio della Provincia nell'ambito del piano di ristrutturazione scolastica per il 2016.

Sui vantaggi dei quali tale iniziativa è foriera non esistono dubbi di sorta.

      1. L'informatica è una delle competenze chiave previste dall'Unione Europea per i cittadini del futuro.
      2. È uno dei pochissimi indirizzi di studio che costituiscono immediata certezza lavorativa al termine del quinquennio. È quindi un titolo già in se stesso qualificante, come un tempo lo era quello Magistrale, come ben sanno intere generazioni di maestri di moltissimi paesi che hanno studiato tra i banchi lacedoniesi.
      3. Con la progressiva automatizzazione dei cicli produttivi e con la conseguente caduta a picco di richiesta di manodopera, l'operatore informatico occuperà spazi sempre maggiori nel mondo del lavoro e costituirà figura sempre più richiesta non soltanto dalle aziende private, ma anche dal settore pubblico, che è in procinto di svecchiare il proprio modus operandi aggiornandolo ai tempi attuali proprio per il tramite di un potenziamento delle proprie strutture informatiche.
      4. Quello informatico è un corso che fornisce competenze tecniche e scientifiche senza trascurare quelle umanistiche, anche perchè la lingua inglese (ma anche l'italiano) è indispensabile per operare in tale comparto. Per la qual cosa costituisce un curricolo scolastico ideale anche per chi abbia intenzione di proseguire gli studi ai livelli successivi, ovvero universitari.

      E questi sono soltanto alcuni degli ottimi motivi per i quali sempre più giovani si orientano verso tale scelta, che finalmente è accessibile anche tra in monti dell'Irpinia orientale.

      Ricordiamo che le iscrizioni possono essere effettuate, on line, fino a tutto il 22 febbraio dell'anno corrente. Chi però trovi qualche difficoltà nelle procedure può rivolgersi alla scuola per ottenere l'aiuto che gli serve.

      Per le informazioni

      Ufficio personale:   08271949033
      Ufficio alunni:   08271949034
      Ufficio amministrativo:   08271949035
      DSGA:   08271949036
      info
      850

      Alunni Impegnati negli studi

      Il Magistrale fondato da De Sanctis

      Il "Magistrale" fondato del 1878 dal De Sanctis, dal quale ha avuto origine la grande tradizione scolastica lacedoniese

      FOTO 2 SINDACO PROF. MARIO RIZZI

      Il sindaco di Lacedonia prof. Mario Rizzi

      Condividi su:

      brochure maffucci

      L'Istituto d'Istruzione Superiore "A. M. Maffucci" di Calitri diventa ancora più attrattivo per i nuovi studenti, in nome di una politica scolastica che da sempre centralizza i discenti. Una didattica curricolare che ha portato l'Istituzione ai primissimi posti nelle graduatorie per risultati ottenuti, accanto ad una lungimiranza nell'organizzazione di un'offerta formativa extracurricolare funzionale ad adeguare gli insegnamenti ai profondi mutamenti sociali, tecnologici e scientifici che la società vive di anno in anno.

      Una scuola d'avanguardia che nulla lascia al caso quella di Calitri, a cominciare dalla comunicazione che, come è ben noto, può fare la differenza tra successo e fallimento. Per l'anno in corso ha già avuto inizio la campagna per le nuove iscrizioni. Nella consqapevolezza che stiamo vivendo tempi di crisi che creano difficltà alle famiglie, ad esempio, gli studenti iscritti al primo anno sono esonerati dalla tassa di iscrizione. Per i pendolari che fruiscono delle autolinee Di Maio sono previsti sconti soatanzioni sull'abbonamento. Ma molti altri sono i vantaggi di natura economica puntalmente elencati nelle brochure informative prodotte e diffuse.

      Molti i docenti in campo direttamente per l'orientamento: per il Liceo Scientifico le prof. Dina Pinto e Maria Rosaria Di Napoli; per il Liceo Artistico i prof. Fabiana Di Cecca, Antonio Di Gianni e Antonio Vella; per l'ITE i prof. Filomena Di Leo, Antonietta Abate e Franco Acquaviva.

      Importantissimom l'apporto del tecnico Tonino Leone, fondamentale quello del DGSA Mario Cipriano, senza naturalmente dimenticare che a dirigere l'orchestra siede il Dirigente Scolastico Gerardo Vespucci.

      A curare la campagna sotto il profilo della "estetica", ovvero dell'epifania visibile, è stato chiamato il dott. Giuseppe Mascolo, fondatore della Mascommunication di Aquilonia, a testimonianza del fatto che l'Istituzione scolastica calitrana si rivolge alle migliori professionalità presenti sul territorio laddove le situazioni richiedano competenze specifiche.

      Il 13 di febbraio di terrà l'Open Day, mentre i docenti già visitano le scuole medie per proporre l'offerta formativa dell'IIS Maffucci.

      Insomma, mentre molti guardano al futuro come ad uno spazio temporale inondato di  nebbie che rendono la visibilità quanto meno incerta, presso l'IIS di Calitri il futuro ha già indossato gli abiti del presente!

      brochure maffucci1

      locandina open day calitri

      Condividi su:

      maffucci

       

      «Giovedì 21 gennaio 2016 dalle ore 15.00 alle ore 18.00, il Responsabile dell’Ufficio Pensioni dell’USP di Avellino Dott. Giordano Luigi sarà a disposizione dell’utenza del territorio presso la sede centrale dell’IIS “Maffucci” di Calitri.

      Gli interessati, per eventuali chiarimenti, possono prendere contatto con la Sig.ra Sena al numero 0827/1949129».

      Innanzitutto per USP si intende “Ufficio Scolastico Regionale per la Campania”, UFFICIO XII - Ambito Territoriale Avellino, ragion per la quale l’utenza di cui si parla è quella scolastica, ovvero i docenti, gli operatori scolastici, insomma.

      Ma alla base dell’iniziativa vive anche un’altra importante caratteristica dell’Istituto Superiore “A. M. Maffucci” di Calitri, guidato dal Dirigente Scolastico dott. Gerardo Vespucci.

      Il sistema scolastico italiano, che muta con ogni governo nazionale, pone delle incognite notevoli circa il suo futuro: nei fatti nessuno può prevedere quali connotazioni assumerà in futuro la scuola, a meno che non ci si chiami Merlino (anche se a quanto pare talvolta Cassandra ci prende meglio). Fatto è che il concetto di autonomia, se utilizzato con intelligenza e lungimiranza, può costituire un plusvalore notevole. L’iniziativa di domani costituisce proprio l’esempio di ciò che intendo. Quella delle scuole superiori di Calitri è una “squadra”, che muove i suoi passi in sintonia, centralizzando il corpo discente, che ha la priorità assoluta, ma non dimenticando i docenti o il personale ATA, perché in qual si voglia ambiente questa è condizione essenziale per il cronometrico funzionamento di una Istituzione. LUPUS IN FABULA dunque accoglie con grande favore tale ennesima iniziativa dell’IIS Maffucci, porgendo al contempo i propri complimenti alla dirigenza ed al corpo docente.

       

       

      maffucci1

      Condividi su:

      Dante Alighier

      Un compleanno speciale, quello del "padre" della lingua italiana Dante Alighieri, sarà celebrato domani sera, venerdì 29 maggio, alle ore 19,30, presso l'Istituto Superiore "A.M. Maffucci" di Calitri, i cui studenti porteranno in scena una rivisitazione dell'Inferno dantesco con l'attenta regia di Salvatore Mazza. Nell'anno in corso ricorrono, infatti, i settecentocinquanta anni dalla nascita del sommo poeta, individuata tra tra il 22 maggio e il 13 giugno del 1265. La performance è stata preparata con cura e non si dubita che sarà all'altezza delle previsioni. La manifestazione è peraltro aperta a tutti, nel consueto stile della scuola diretta dal Dirigente Scolastico prof. Gerardo Vespucci, sempre in connessione orizzontale con il territorio, al quale l'istituzione scolastica si è aperta in una interazione eccezionalmente produttiva. Un plauso particolare deve andare ai ragazzi che hanno deciso di cimentarsi nella diffile arte dell'attore, per quanto in nuce, nell'animo umano, vivano capacità istrioniche congenite, così come voleva Pirandello. Puntuale, attenta ed entusiastica la partecipazione al progetto, in qualità di tutor interni, delle prof.sse Fabiana Di Cecca e Rosa Galgano, mentre le scenografie sono state curate dai ragazzi del Liceo Artistico con la direzione delle prof.sse Claudia Delli Gatti e Wanda Traino. L'appuntamento è fissato, dunque, per domani alle ore 19.30, repetita iuvant, presso l'auditorium dell'Istituto Tecnico Commerciale.

      TEATROMAFFUCCI

      Condividi su:

       

      Blog a cura del Dott. Michele Miscia

       

      UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

      Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

      Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

      aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

      DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


      • erdonea
      • vecevending

       

      pubblicita

       

      gallery

      Clicca per accedere alla

      Video Gallery

      Seguici su Facebook

      Supporta la tua Irpinia