Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

alunni

Il mondo immaginifico della più tenera età, quello traboccante curiosità tipico del passaggio dall'infanzia all'adolescenza e quello più maturo, per quanto ancor verde, dei ragazzi che frequentano le superiori si sono incontrati nel segno della creatività, estroflessa nella danza, nel canto e nella recitazione, sul palco del Teatro Comunale di Lacedonia, a conclusione, in verità degnissima, dell'anno scolastico in corso dell'IOS "F. De Sanctis", che accorpa sotto una sola dirigenza le primarie dei paesi che affacciano sul Lago San Pietro.

Un tripudio di voci argentine, di movimenti agili, pur nell'emozione naturale del momento, si è diffuso dal proscenio aleggiando su una platea eccezionalmente piena, galleria compresa.

A fare gli onori di casa la D. S. Prof.ssa Lucia Ranieri, alla presenza degli amministratori di Lacedonia, Monteverde ed Aquilonia: rispettivamente il neoeletto sindaco Antonio Di Conza, il riconfermato primo cittadino Franco Ricciardi e il vicesindaco Antonio Caputo.

Questa è la scuola che a dire il vero ci piace, una istituzione traboccante di giovanile vitalità convogliata dagli ottimi insegnanti, ai quali tutti porgiamo i nostri complimenti, sui binari della creatività e dell'esercizio dell'ingegno. A margine l'esposizione dei lavori prodotti dagli alunni nelle aule, nelle quali viene dato grande spazio alla fantasia infantile e giovanile, il vero motore di ogni evoluzione umana ed al contempo il fondamento dei futuri intelletti che nella maturità sapranno ancora sognare e tradurre i sogni in realtà.

Impeccabile l'organizzazione, con presenza di forze di Polizia Municipale, Carabinieri e l'ambulanza della Misericordia per eventuali emergenze sanitarie.

Al termine un ricco catering somministrato con la solita grandissima professionalità, e con gusto estetico anche nelle forme, dai dipendenti del Gronki Hotel di Aquilonia.

alunni4

alunni5

alunni6

alunni7

alunni9

LA D. S. PROF.SSA LUCIA RANIERI E LA VICE PROF.SSA ANNAMARIA RUGGIERO

alunni1

ANTONIO CAPUTO, ANTONIO DI CONZA E FRANCO RICCIARDI IN RAPPRESENTANZA DELLE RIPSPETTIVE COMUNITÀ

alunni8

IL CATERING DEL GRONKI DI AQUILONIA

 

Condividi su:

lutto

Sempre, di fronte alla morte, affiorano alla mia mente, mai assuefatta alle dipartite di amici e di congiunti di amici, i versi di Orazio: «carpe diem, quam minimum credula postero», a dir della nostra presunzione di essere i padroni del nostro futuro, del quale invece occorre diffidare, perché, all’altro capo del ponte esistenziale, che si distende tra un “non so” iniziale ed un “non so” finale, «nox est perpetua una dormienda», come in maniera sublime scrisse Catullo. Ma i carmi sono di ben scarsa consolazione in occasioni siffatte, perché le parole, che si diffondono in aria come vento, raramente spengono il fuoco del dolore, rischiando invece di alimentarlo. E non è questo il proponimento di LUPUS IN FABULA, che però non può esimersi dal ricordare una persona veramente eccezionale, al di là di ogni intento retorico, quale è stata il D. S. dell’Istituto Comprensivo Statale di Calitri, con sezioni annesse di Cairano, Conza Della Campania e Sant’Andrea Di Conza, Prof. Salvatore Di Napoli, spentosi oggi pomeriggio in età non certo tarda. Portatore di una ferrea etica del lavoro, concepiva il suo ruolo alla stregua di una missione. Il nostro cordoglio giunga alla famiglia e all’intera comunità scolastica e civile di Calitri, ove era nato ed abitava, e degli altri paesi le cui scuole primarie dirigeva.

Il 2 del mese corrente, prprio nel giorno della Festa della Repubblica che egli ha servito per decenni, le esequie.

E non possiamo sottrarci dal manifestare il nostro cordoglio per la prematura dipartita dell'amata consorte del DSGA dell’IIS “A. M. Maffucci”, Dott. Mario Cipriano, che aveva peraltro prestato servizio anche presso l’Istituto Superiore di Lacedonia. Vogliamo farlo con le parole utilizzate dal D. S. Prof. Gerardo Vespucci, che ha scritto, sul sito della scuola: «la Comunità Scolastica del Maffucci, profondamente addolorata per la inaspettata morte della ancor giovane moglie, si stringe con affetto intorno alla famiglia del Dott. Mario Cipriano, nostro DSGA, con la speranza di poterne alleviare, col proprio calore, il peso di questi giorni di profonda amarezza».

Nulla possiamo di fronte alla morte se non rifugiarci in un “eloquente” silenzio, le cui corde vocali ci ammoniscono quando ci prendiamo troppo sul serio, quando ci avventuriamo in banali dispute dettate da mero orgoglio, quando l’un contro l’altro armati non ci è chiaro che siamo soltanto gli inconsapevoli attori di una vana batracomiomachia!

Ai defunti una prece: e questo è tutto ciò che possiamo fare!

news47321

 

Condividi su:

fiaba

ECCO LE ATTIVITÀ CHE A LUPUS IN FABULA PIACCIONO DAVVERO E CHE APPOGGEREMO SEMPRE. I BAMBINI, IL FUTURO DELLE NOSTRE ZONE, SONO DA CONSIDERARSI UNO DEI FINI DI OGNI NOSTRA AZIONE CULTURALE E PROMOZIONALE. PORGIAMO I NOSTRI COMPLIMENTI, NEL CASO DI SPECIE, ALL’IOS “F. DE SANCTIS” DI LACEDONIA, OVVERO AI DOCENTI CHE OPERANO NELLE SCUOLE PRIMARIE DI AQUILONIA, E ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DEL SUCCITATO PAESE.

Con la cerimonia di premiazione è calato il sipario sulla prima edizione del Premio Letterario "La Fiaba Nutre l'Anima", concorso fortemente voluto dall'Amministrazione Comunale di Aquilonia e organizzato con la collaborazione dell'Istituto Omnicomprensivo “Francesco de Sanctis” di Lacedonia, riservato agli alunni della classe quinta della scuola primaria e della classe prima della secondaria di primo grado di Aquilonia.

Dopo i rituali saluti del sindaco Giancarlo De Vito e del delegato alla cultura Vito Maglione, la Dirigente Scolastica, professoressa Lucia Ranieri, nel suo discorso introduttivo ha sottolineato come i ragazzi abbiano accolto con entusiasmo l’iniziativa e come la qualità degli elaborati prodotti ne sia la dimostrazione più tangibile.

Inutile dire che i veri protagonisti sono stati gli alunni che con le loro fiabe hanno raccontato storie davvero toccanti e suggestive.

Va senza dire che grande merito va attribuito ai docenti, che si impegnano con spirito di abnegazione nel nel difficile compito di educare, guidare e formare i, ragazzi nella fase più critica della loro esistenza, quella che va dalla infanzia all’adolescenza.

Alla manifestazione hanno presenziato ospiti di assoluto riguardo come il Dirigente Scolastico dell'Istituto Superiore Maffucci di Calitri, il professore Gerardo Vespucci e lo scrittore Alfonso Nannariello, il quale si è assunto il compito di leggere gli elaborati risultati vincenti.

La graduatoria dei primi tre elaborati, secondo il punteggio ottenuto, ha visto al primo posto Martina Marzullo con “il Dottore dai polmoni d’oro”. Ex aequo al secondo posto le opere di Samuele Sibilia, “Magico vento” e di Mattia Iasparrone “Il pescatore e la sirena”.

Per la buona riuscita della manifestazione, un grazie particolare va fatto, oltre a tutti i ragazzi veri protagonisti di questa bella iniziativa, anche agli insegnanti in pensione Sandrino Annunziata e Clarice Marengo che hanno fatto parte della commissione giudicante.

Considerato l'enorme successo, gli organizzatori della manifestazione hanno annunciato che il prossimo anno l’iniziativa sarà ripetuta.

LUPUS IN FABULA RINGRAZIA l’ottima docente prof.ssa Chiauzzi e il consigliere comunale Annunziata, che in modi e forme diverse ci hanno fatto pervenire la notizia.

fiaba 1

Condividi su:

olimp

Si sono tenute nella mattinata odierna le "Olimpiadi Sportive" dell'IOS "F. De Sanctis" di Lacedonia, che accoglie sotto la sua dirigenza, retta dalla D. S. Prof.ssa Lucia Ranieri, le scuole primarie di Aquilonia, Monteverde e Lacedonia. E dunque gli alunni dei tre paesi de quibus si sono dati convegno stamane sul campo comunale lacedoniese, a conclusione del progetto «Sport di Classe», promosso dal M.I.U.R e dal CONI (acronimo di Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e posto in essere in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico (CIP). Come era prevedibile si è trattato di una vera festa, com'è nell'indole dei bambini, che usano vivere l'attimo e profondersi in esso, del tutto alieni dalle preoccupazioni reali o effimere che caratterizzano l'esistenza degli adulti. Chi ha vinto? Tutti: perchè nello sport vince non chi primeggia, ma chi partecipa. Un sentito "bravi" a tutti i bimbi da parte di LUPUS IN FABULA ed un vivissimo apprezzamento per gli ottimi docenti che si sono profusi in un impegno non indifferente perché la manifestazione riuscisse alla perfezione. Ecco le foto.

olimp1

olimp2

olimp3

olimp4

olimp5

olimp6

olimp7

olimp8

LA D. S. PROF.SSA LUCIA RANIERI

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia