benventuti in casa esposito augusteo 2014

Paolo Caiazzo, meglio conosciuto come “Tonino Cardamone, Giovane in Pensione”, con il suo tormentone « ‘a cap’, a cap’», va in scena sul proscenio del Teatro Comunale di Lacedonia con la commedia “BENVENUTI IN CASA ESPOSITO”, in due atti,  liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Pino Imperatore, da un’idea di Nando Mormone (Made in Sud), Alessandro Siani e lo stesso Paolo Caiazzo, che la dirige. La storia, ambientata a Napoli nel Rione Sanità (dove peraltro è nato Totò), racconta le avventure tragicomiche del camorrista Tonino Esposito e della sua famiglia. Figlio dell'ex boss del quartiere, Tonino dopo la morte del padre è ossessionato dal suo ricordo e vuole a tutti costi imitarne le gesta pur non essendone capace. In tal modo va ad invischiarsi  in una serie di disavventure che lo portano a scontrarsi con i familiari, con le spietate leggi della criminalità e con il capoclan Pietro De Luca, detto «‘o Tarramoto», che ha preso il posto del padre. Con un cast d’eccezione, tra dialoghi irresistibili, colpi di scena e messaggi di grande valore etico, la commedia evidenzia gli aspetti ridicoli della criminalità, rispolverando la grande tradizione comica napoletana e fa ridere e riflettere. L’opera, prodotta dalla Tunnel Produzioni, si avvale della supervisione artistica di Alessandro Siani. Lacedonia, venerdì 13 febbraio, Teatro Comunale, apertura porte ore 20,30.

Condividi su: