Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

martufello ricoverato per incidente stradale 645

Un pilastro del leggendario “Bagaglino” calcherà, sabato 16 marzo, il proscenio del Teatro comunale di lacedonia. Si parla del mitico Martufello, tornato alla commedia brillante.

“L’imbianchino”, lavoro composto dall’autore inglese Donald Churcill, è un testo di grande impatto comico, che nasconde anche un profondo spessore umano e psicologico. Un testo giocato su equivoci e qui pro quo, ricco di comicità e ironia paradossale, sospeso tra il meccanismo della farsa e una cifra grottesca che sconfina nel surreale. Una commedia capace di parlare con ironia delle paranoie e dei problemi dell’uomo di oggi. Sul palcoscenico Martulello è affiancato da Manuela Villa, figlia del celeberrimo Claudio, e da Nadia Rinaldi. La regia dello spettacolo è di Claudio Insegno, per una produzione della compagnia Palcoscenico Italiano.

Da registrare l’appendice comico-musicale con la partecipazione di Gianni Nazzaro.

imbianchino

Condividi su:

laritoSorellanza … questa la parola d’ordine di una divertente commedia che ha riscosso all’estero, soprattutto in Francia, un grandissimo successo, riadattata in lingua italiana ed interpretata brillantemente da Marisa Laurito e Fiammetta Mari, che domani, venerdì primo marzo, calcheranno le scene del Teatro comunale di Lacedonia.

Due donne si incontrano di notte su una strada statale mentre fanno l'autostop nel tentativo di sfuggire alle loro frustranti esistenze: Margot, da troppi anni casalinga, moglie e madre repressa e Claude, rinchiusa in una casa di riposo, dove il figlio l’ha abbandonata dopo la morte del marito. 

L’incontro, per il luogo e per l’ora decisamente equivoci, suscita fin dall’inizio le battute più divertenti.

Claude ha un temperamento forte e, nonostante l’età, non si lascia intimidire da Margot, più giovane ma anche più sprovveduta. 

Il loro viaggio in autostop è un susseguirsi di spassose situazioni che di volta in volta, le uniranno sempre di più in una sincera amicizia.

Si tratta insomma di un inno alla libertà delle donne …

mari

Condividi su:

carnev1

fOTO DEL CARNEVALE 2018

Sono molti anni, ormai, che la Pro Loco di Lacedonia si rende promotrice della perpetuazione di una tradizione antichissima, quella del carnevale, che in loco trae origine da eventi quali la cosiddetta “festa delle caccavelle”, probabilmente una riproposizione in chiave medievale dei “lupercalia” di romana memoria. Come di consueto la Pro Loco, diventata di recente APS (Associazione di Promozione Sociale), ha cercato e trovato la collaborazione di innumerevoli enti associativi ed istituzionali (IOS “F. De Sanctis, Operatori di Pace ONLUS, La Città della Luna, ANSPI, Casa Sant’Anna, Casa Madre Rosa, CCEP UNLA) e l’indispensabile patrocinio dell’Amministrazione comunale, ragion per la quale è stato predisposto un programma che troverà la sua estroflessione in tre momenti.

Sabato 2 marzo, presso l’aula didattica del MAVI, si terrà l’inaugurazione della mostra di maschere artistiche a cura del Centro sant’Anna.

Martedì 5 marzo, alle ore 15,30, in Largo Tribuni, si terrà il raduno dei gruppi e dei carri allegorici per poi dare inizio alla sfilata alle ore 16.00.

Domenica 10 marzo, alle ore 17.30, tornerà la tradizionale rottura della pignata.

Ulteriori dettagli nel manifesto.

carnevale 2019 manifesto copia

Condividi su:

carlo buccirosso colpo di scena

Venerdì 15 febbraio calcherà il proscenio del Teatro comunale di Lacedonia Carlo Buccirosso, con la commedia “Colpo di scena”.

A quel che si legge nei giornali specialistici, si tratta di un lavoro teatrale estremamente avvincente, con le caratteristiche del thriller, ma non privo della comicità tipica di Buccirosso.

Questa per sommi capi la trama: Buccirosso veste gli abiti di un integerrimo vice questore di provincia, Eduardo Piscitelli, che nutre l’ambizione di garantire la sicurezza dei cittadini ripulendo il mondo dai delinquenti. Ad aiutarlo in questa missione quotidiana ci sono l’ispettore Murolo, i giovani agenti rampanti Varriale, Di Nardo e Farina e la rassicurante sovrintendente Signorelli. Tutti a dare la caccia al feroce Michele Donnarumma, il quale darà filo da torcere al povero vice questore facendo vacillare tutte le sue certezze. Piscitelli cercherà conforto tra gli affetti familiari nella sua baita di montagna dove ad attenderlo ci sono il padre Marcello, ex colonnello dell’esercito affetto da Alzheimer, Gina la sua bisbetica badante rumena, la suadente dottoressa Cuccurullo e… un imprevedibile “colpo di scena” finale!

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia