Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

teatroCOMUNALE

Si è tenuta questa mattina, presso il Circolo della St5ampa di Avellino, la conferenza di presentazione del cartellone 2016 – 2017 del Teatro Comunale di Lacedonia. Sono intervenuti il sindaco di Lacedonia avv. Antonio Di Conza, il delegato allo spettacolo e al turismo Antonio Vece, ed il referente del Teatro Pubblico Campano prof. Antonio Caradonna.

Anche nell’anno in corso la stagione ufficiale sarà posta in essere da tale Ente, nel cui direttivo siede Caradonna. In linea con le pregresse annualità, grandi nomi dello spettacolo a livello nazionale calcheranno il palcoscenico lacedoniese. Si comincia con Biagio Izzo, venerdì 18 novembre, il quale porterà in scena una esilarante commedia di Vincenzo Salemme, che ne cura anche la regia: “Bello di papà!”. Un singolarissimo connubio di attori si esibirà invece il 27 di dicembre: il sipario si aprirà su un mostro sacro del teatro italiano, il celeberrimo Ugo Pagliai, affiancato dall’idolo dell’immaginario femminile Gabriel Garko, con la partecipazione, come se non bastasse, di Paola Gassman, figlia d’arte del grandissimo Vittorio. Ancora, il 28 gennaio, Peppe Barra proporrà uno dei suoi più riusciti cavalli di battaglia, ovvero la celebre “Cantata dei Pastori”, mentre il 9 febbraio tornerà l’esilarante Tato Russo con il pluripremiato spettacolo “Gran Cafè Chantant”. Sergio Assisi, altro idolo femminile, sarà il protagonista della commedia “L’Ispettore Drake e il delitto perfetto” il 19 di febbraio. Venerdì 3 marzo grandissimo evento con grandi protagonisti della commedia all’italiana che ha caratterizzato decenni del cinema nazionale. Nella commedia “Quattro donne e una canaglia” saranno insieme sul palco Gianfranco D’Angelo, Corinne Clery e Barbara Bouchet, due attrici che hanno tolto il sonno a diverse generazioni di maschietti italiani. Ma ci sarà anche la simpatia di Marisa Laurito e l’avvenenza non scevra di autentica bravura della giovane Paola Caruso. Il 31 di marzo la bellezza muliebre ancora protagonista, con Manuela Arcuri che si esibirà nella commedia “Bravi a letto”. Dulcis in fundo altro ritorno, atteso e in qualche maniera preteso dagli abbonati, quello di Carlo Buccirosso, autore, regista e protagonista della commedia “Il Pomo della Discordia”.

Il prezzo dell’abbonamento, decisamente basso, non varierà, come non aumenterà il prezzo di biglietto all’ingresso, equivalente, come è noto, alla metà di ciò che si paga in altri Teatri per gli stessi spettacoli. Il sindaco Antonio Di Conza ha tenuto a rimarcare che è allo studio una progettualità per amplificare le potenzialità di un attrattore potente quale il Teatro Comunale di Lacedonia, con l’istituzione di una Compagnia Stabile, condizione essenziale per ottenere il riconoscimento regionale e di conseguenza per attirare fondi pubblici da destinare alle attività teatrali. Per parte sua Antonio Caradonna ha rimarcato la estrema disponibilità del Teatro Pubblico Campano, che si occuperà, come ogni anno, di tutti gli aspetti relativi al cartellone proposto.

stagione

stagione 2016 17 2 modificato 1

stagione 2016 17 3

 

Condividi su:

DRUM1

Un felice connubio tra Musicoterapia ed Archeologia quello concepito dalla Scuola Triennale di Musicoterapia "Carlo Gesualdo", organizzazione formativa, in ordine all’uso della musica in ambiente medico, di ormai consolidata fama e di comprovata perizia, che domani, sabato 24, presso il Parco Archeologico di Aeclanum, al Passo di Mirabella, porrà in essere un “Drum Circle”. Chi scrive ha contezza precisa di quanto possa rivelarsi entusiasmante ed estremamente benefica, specialmente sotto il profilo psicologico, la partecipazione ad un evento che prevede una partecipazione aperta di persone, spesso sconosciute, impegnate a produrre ritmi e suoni, su tamburi della più eterogenea sorta. Partecipai ad una reunion di tal fatta molti lustri or sono in un parco cittadino di Stoccolma ed il ricordo è in me ancora molto vivo, nonostante sia trascorso ormai molto tempo. Per quel che concerne l’evento de quo, laddove si consideri il contesto nel quale sarà posto in essere, quello di un sito archeologico d’epoca romana, ben si può affermare che si tratterà di una esperienza che va certamente vissuta. Peraltro la funzione catartica e terapeutica delle percussioni è conosciuta fin dall’antichità e la cultura romana non ne era affatto immune. Anzi, taluni eventi di carattere mistico, quali i Lupercalia, prevedevano precise sonorità ritmiche. E così i riti dionisiaci ed orfici. Per non dir di molte altre culture, che sul ritmo hanno fondato la loro liturgia religiosa, in funzione non soltanto mistica ma anche terapeutica: basti pensare agli Indiani d’America, ad esempio, ed ancora alle società tribali africane, che riescono a connettersi a dimensioni dell’essere inusuali attraverso il ritmo espresso dai tamburi, per non parlare poi dei popoli meticci amerindi, brasiliani in testa. In Giappone, ad esempio, la percussione è un’altissima forma d’arte che viene estroflessa da gruppi sui celebri Taiko, giganteschi tamburi scavati in un particolare legno d’olmo.

Insomma, LUPUS IN FABULA si sente di consigliare vivamente la partecipazione ad un evento straordinario.

Un ultimo accenno sull’Ente organizzatore.

La Scuola di Musicoterapia, che organizza la serata, è nata nel 2005 per volontà del Comune di Gesualdo (AV) ed è sostenuta da diversi Enti pubblici, sanitari, accademici e scientifici.

Presieduta da Fausto Russo e diretta da Sabatino Miranda, è strutturata su moduli didattici moderni e, nel corso degli anni, si è uniformata a standard formativi internazionali.

DRUM2

DRUM

Condividi su:

GSA1

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DELL'UFFICIO STAMPA DEL GRANDE SPETTACOLO DELL'ACQUA

Si è chiusa ieri sera la X edizione de Il Grande Spettacolo dell'Acqua, organizzato da "La Fondazione Insieme per...". L'ultima replica andata in scena sulle rive del Lago San Pietro ha tirato giù il sipario su una rassegna che anche quest'anno si è confermata una colonna delle manifestazioni estive di tutto il Centro-Sud Italia.

Commozione e applausi a scena aperta per uno spettacolo che mai come quest'anno ha incontrato il favore del pubblico, raggiungendo il delicatissimo punto di equilibrio tra la narrazione della vita e degli insegnamenti di San Gerardo e la bellezza degli effetti scenici di acqua e di luci, accompagnati dalla meraviglia delle esibizioni del corpo di ballo. Particolarmente toccante la parte finale dello spettacolo di ieri sera, con gli spettatori che, scesi dalle tribune per le operazioni di deflusso, si sono fermati sulle sponde dell'invaso artificiale per salutare, fotografare e applaudire i ballerini, rimasti a loro volta sul palco a replicare il saluto.

Oltre venticinquemila i visitatori che in questa edizione hanno affollato la tribuna in riva al lago: grazie a loro la fondazione, presieduta da Padre Angelo Palumbo, riuscirà a portare avanti i venticinque progetti avviati in Italia e nel mondo, concretizzando dunque la parola di San Gerardo Maiella: vivere per gli ultimi, stare accanto a loro e operare concretamente per i più sfortunati.

Nel ringraziare tutti coloro che, spesso tra mille difficoltà, hanno voluto sostenere anche quest'anno un'iniziativa tanto complicata, "La Fondazione Insieme per..." dà appuntamento all'anno prossimo e alla XI edizione de Il Grande Spettacolo dell'Acqua.

GSA2

GSA

Condividi su:

CONG

Amarcord, e per non dimenticare, ecco le foto dell'evento concernente la Congiura dei Baroni, organizzato dal GRUPPO FILAMENTI (con l'umile collaborazione dello scrivente) il 12 Agosto del 2016 a Lacedonia. I complimenti alle brave organizzatrici sono dovuti, nella speranza che tale performance, che è piaciuta molto, possa trovare un suo naturale corso evolutivo per gli anni a venire. Si ringrazia il bravissimo fotografo GERARDO RUGGIERO, il quale opera a Cortona.

CONG1

CONG2

CONG3

CONG4

CONG5

CONG6

CONG7

CONG8

CONG9

CONG11

CONG12

CONG13

CONG15

CONG16

CONG17

CONG18

CONG19

CONG20

CONG21

CONG24

CONG25

 

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia