Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

38033484 1686078011511377 5431877501829775360 n modificato 1

Nell'ambito della manifestazione denominata "Itaca Fest", una tre giorni di cultura "alla scoperta dei tesori invisibili", si terrà, presso il MAVI, con inizio alle ore 18.00, l'incontro - dibattito La scoperta di un Poeta: l'attualità di Raffaele Fusco. Di seguito il programma.

Saluti: Antonio Pignatiello, presidente della Pro Loco.

Interventi: Gerardo Sciretta, docente; Giuseppe Chicone, figlio di Luigi (Gino); Marilinda Donatiello, assessora.

Introduzione: Michele Miscia, in veste di storico.

Coordinamento: Rocco Pignatiello, autore del libro.

 

Ore 22.00: Reading di poesie, con musica, "I tesori invisibili". Giardino del MAVI. Parteciperanno:

Claudia Tanga, Annamaria Petrillo, Antonia Gallicchio, Marilinda Donatiello, Titina Di Stefano, Michele Miscia.

rocco pignatiello 1

Condividi su:

TRINITAS1

Quella dedicata alla SS. Trinità è una delle feste tradizionali più antiche e sentite dalla popolazione di Lacedonia. Essa risale agli inizi del 1700, ovverossia agli anni nei quali il vescovo coevo Gian Battista La Morea fece edificare la chiesa che si trova nell'estrema periferia del paese e presso la quale san Gerardo Maiella narrò di aver scacciato il demonio.

Come ogni anno, dunque, ivi si terrà una solenne celebrazione all'aperto al termine della processione per le vie del centro storico e quindi, come di consueto, ci saranno i festeggiamenti laici, che prevedono i giochi quali il tiro al caciocavallo, la corsa dei sacchi etc.

Il comitato, nell'anno in corso, è composto dal parroco di Santa Maria Della Cancellata, don Giuseppe, da Rocco Pagliuca, Giuseppe Bianco (Pinuccio "Carletto"), dai fratelli Antonio e Franco Bianco, da Michele Protano, Gerarda Tirelli, Antonio Leone, Antonio Perla (Caro Compagno), Gianluca Gioiele,  Simone D'Errico, Nunzio Protano, Antonio Di Stefano, Leonardo Cuozzo, Federico Scola e Rosario Patanella.

TRINITAS

Condividi su:

38033484 1686078011511377 5431877501829775360 n

Organizzato dalla Pro Loco “G. Chicone”, torna a Lacedonia l’evento denominato “Itaca Fest”. Nell’anno in corso il tema è il «viaggio alla scoperta dei tesori invisibili: paesaggi, beni culturali, architettonici e urbanistici attraverso passeggiate, visite guidate,poesie e musica».

Di seguito il programma nei dettagli.

8 agosto: alla scoperta del territorio.

Ore 8.00 alla ricerca del tesoro._Piazza De Sanctis Rupi, Capi dell'acqua, Cerro del Tesoro.

Ore 16.00_MAVI

Laboratorio di poesie con i bambini (7-11 anni). A cura di Claudia Tanga.

Ore 18.00_MAVI.

Presentazione programma ITACA FEST con il presidente della Pro Loco Antonio Pignatiello.

Presentazione del progetto “La scoperta di un poeta: l'attualità di Raffale Fusco” a cura di Rocco Pignatiello.

Ore 22.00_Giardino del MAVI

Reading di poesie e musica “Tesori Invisibili”.

9 agosto: viaggio nella storia.

Ore 10.00: visita guidata alle Chiese e ai musei di Lacedonia. A cura di Michele Miscia.

Ore 16.00_MAVI

Laboratorio di poesie con i bambini (7-11 anni). A cura di Claudia Tanga.

Ore 17.30 Premio letterario in memoria di Michelangelo Franciosi-140° anniversario della fondazione dell'Istituto magistrale. A cura di Michele Miscia.

Ore 19.00 Alla scoperta della città medievale.

Partenza piazza De Sanctis. Corsa delle quattro porte.

Ore 22.00 Piazza Tribuni.

Concerto di Antonio Onorato.

10 agosto: alla scoperta del mare

Ore 8.00_Percorso paesaggistico:

Piazza De Sanctis Serre e Fontana Ciriello.

Ore 16.00_MAVI

Laboratorio di poesie con i bambini (7-11 anni). A cura di Claudia Tanga.

Ore 18.30_MAVI

Relazione dei viaggi: la scoperta dei tesori nascosti.

Ore 22.00 Piazza Tribuni.

Concerto di Antonio “Pigna” Pignatiello. Open Act_Sextera.

Condividi su:

lacedonia 1nsieme

Sradica un cerro dal Monte Origlio e ripiantalo sulle prealpi piemontesi: rimarrà comunque un albero di Lacedonia. Che ormai ci siano più lacedoniesi in giro per il mondo che in paese non è un mistero, ma quello che connota la numerosissima comunità residente a Torino è un culto per le proprie origini che va certamente encomiato. Anch'io, tra il 1982 e il 1983, ho vissuto per quasi un anno nel capoluogo piemontese, in Via Cernaia, a pochi passi da Porta Susa, e conservo splendidi ricordi dei compaesani che non mancavano mai di farmi sentire il loro calore umano.

Devo dire che, per quanto molti di essi abbiano trascorso la maggior parte della loro vita a Torino, si sentono e sono lacedoniesi a denominazione di origine controllata, orgogliosi della loro terra.

Ogni anno si incontrano per pranzare l'uno accanto all'altro, condividendo la tavola e con essa ricordi incancellabili. Nell'anno in corso è stato superato abbondantemente il numero di 100 persone e l'appuntamento è fissato al prossimo anno.

I miei più vivi complimenti agli organizzatori tutti (io ho interloquito con Gerardo Quatrale, che saluto caramente).

lacedonia insieme 1

lacedonia insieme 2

lacedonia insieme 3

lacedonia insieme 4

lacedonia insieme 5

lacedonia insieme 6

lacedonia insieme 7

lacedonia insieme 8

lacedonia insieme 9lacedonia insieme 10

Condividi su:

logo miscia

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia