Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

ANSPI1

Che Lacedonia sia un paese a misura di bambino è risaputo. Un vero paradiso per l'infanzia, libera di scorazzare ed oggetto di cure ed attenzioni. In prima linea per porre in essere le attività ludiche, ricreative e formative c'è l'ANSPI, che gestisce con grande passione e volontaristicamente l'Oratorio parrocchiale. Non c'è festa che non veda qualche organizzazione e quindi non meraviglierà il fatto che proprio il carnevale veda al centro dell'attenzione i bambini, perché è una tra le ricorrenze che essi avvertono di più e nel cui svolgimento possono dare libero sfogo alla incontenibile voglia di vivere che caratterizza tale bella età. Complimenti dunque agli organizzatori tutti che, con la loro azione, rendono la nostra società migliore. Il grado di civiltà di una popolazione a nostro parere si misura proprio dall'attenzione che viene riservata ai fanciulli.

ANSPI 2

Condividi su:

emian 1

AL TEATRO D’EUROPA UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE


SABATO 28 febbraio 2015, con inizio alle 20.30

Gruppo: Emian Paganfolk

Acquaterra (Musiche del Nord Europa e delle aree Celtiche)

Costo biglietto: Euro 5,00

Informazioni e prenotazioni: 0825/667366 331.5481067

Chi sono gli EMIAN PaganFolk :

Dalla Cultura dell'area Celtica a quella del Nord Europa, passando per Ballate Medievali e Canti Sciamanici: la musica degli EMIAN PaganFolk è una sintesi tra linguaggi folk nordeuropei e mediterranei, un'ammaliante canto che rapisce lo spettatore, accompagnandolo su cime innevate, in boschi incantati e lungo fiordi scandinavi, per ritrovare, infine, nell'io più profondo, un sentore arcaico e selvaggio che l'uomo ormai ha perso da tempo, il tutto in perfetta sintonia col Cosmo. Emian PaganFolk è una giovane formazione campana, nata nel 2011 ma con numerosi concerti all'attivo, che utilizza il folk per esprimere un'adesione a scelte di vita ancestrali, lontane dalla frenesia contemporanea e vicine a valori antichi e naturalistici.

Aianna Egan arpa irlandese, voce

Emain Druma percussioni, violino, flauti, voce

Rohan basso, bouzouki irlandese, tin whistle, cori

Máirtín Killian batteria e percussioni, chitarra, cori

emian

 

Condividi su:

BISACCIA1

“Innamorati dell’Arte”: questo il motto che accompagna una interessante manifestazione organizzata dal Comune di Bisaccia, nella fattispecie dal consigliere delegato al Castello e al Museo avv. Valentina Aloisi nella ricorrenza di San Valentino.
Proprio lo splendido Castello Ducale, che ospita i locali del Museo Civico Archeologico, sarà il proscenio di tale iniziativa che si propone di indurre le coppie di innamorati a visitare le strutture e i reperti in esposizione, onde innamorarsi anche della bellezza che promana dall’arte e dalla cultura.
E quale scenario migliore per offrire al proprio partner conferma d’amore del luogo che, si dice, ospitò per alcun tempo il poeta dell’Amore epico per eccellenza, Torquato Tasso? Quale angolo più bello per ritrarsi in un selfie dello splendido loggiato dal quale lo sguardo può distendersi ben oltre l’ermo colle di leopardiana memoria?
E chissà quali sogni d’amore avrà mai nutrito la “Principessa” del VII secolo a.C., prima che le Parche spezzassero il filo della sua giovane esistenza, i cui vestigi sono in mostra presso le sale museali.
Prima, dunque, della consueta cenetta a lume di candela, consigliamo vivamente alle coppie di innamorati o ai single che intendano innamorarsi di recarsi presso il Castello Ducale di Bisaccia, per un San Valentino sicuramente più pieno ed appagante e in ogni caso molto diverso dalla consueta routine annuale.
Auguriamo a tutti un ottimo San Valentino e soprattutto di vivere in perpetuo un’esperienza d’amore da favola. Non per nulla noi siamo LUPUS IN FABULA!

locandina bisaccia

BISACCIA2

BISACCIA3

 

@LE FOTO SONO DI ANTONELLO PIGNATIELLO E SONO COPERTE DA COPYRIGHT

Condividi su:

benventuti in casa esposito augusteo 2014

Paolo Caiazzo, meglio conosciuto come “Tonino Cardamone, Giovane in Pensione”, con il suo tormentone « ‘a cap’, a cap’», va in scena sul proscenio del Teatro Comunale di Lacedonia con la commedia “BENVENUTI IN CASA ESPOSITO”, in due atti,  liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Pino Imperatore, da un’idea di Nando Mormone (Made in Sud), Alessandro Siani e lo stesso Paolo Caiazzo, che la dirige. La storia, ambientata a Napoli nel Rione Sanità (dove peraltro è nato Totò), racconta le avventure tragicomiche del camorrista Tonino Esposito e della sua famiglia. Figlio dell'ex boss del quartiere, Tonino dopo la morte del padre è ossessionato dal suo ricordo e vuole a tutti costi imitarne le gesta pur non essendone capace. In tal modo va ad invischiarsi  in una serie di disavventure che lo portano a scontrarsi con i familiari, con le spietate leggi della criminalità e con il capoclan Pietro De Luca, detto «‘o Tarramoto», che ha preso il posto del padre. Con un cast d’eccezione, tra dialoghi irresistibili, colpi di scena e messaggi di grande valore etico, la commedia evidenzia gli aspetti ridicoli della criminalità, rispolverando la grande tradizione comica napoletana e fa ridere e riflettere. L’opera, prodotta dalla Tunnel Produzioni, si avvale della supervisione artistica di Alessandro Siani. Lacedonia, venerdì 13 febbraio, Teatro Comunale, apertura porte ore 20,30.

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia