Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

sanfilippo

Una prospettiva dell chiesa di San Filippo dopo il restauro (Foto A. Pignatiello)

Domani, 21 luglio, cade l'anniversario della nascita di San Filippo Neri, che vide la luce il 21 di luglio del 1515 a Firenze. Molti amici, nel tempo, mi hanno chiesto a quando risalisse il culto di San Filippo Neri a Lacedonia, che è tra i più sentiti dalla popolazione. Ebbene, voglio soddisfare tale curiosità. I prodromi sono da far risalire agli inizi del 600, quand'era Vescovo Giacomo Candido, che era stato discepolo di San Filippo a Roma nel suo celebre Oratorio. Ma l'ufficializzazione del culto è molto più tarda e conosciamo anche la data precisa nella quale fu introdotto: il 1783.

Ecco, dunque, l'atto denominato «Per San Filippo Neri neocompatrono di Lacedonia».

«Prende la parola l'arcidiacono D. Giuseppe Maria Malleone, prima Dignità e dice quanto segue:

"Signori miei, ben sanno le Signorie loro, come a tutti di questa città è noto, che ne' giorni passati da questa Università e Cittadini fu acclamato in pubblico Parlamento e consiglio con pienezza di voti, senza veruna discrepanza, per proprio Padrone e Pro­tettore di questa città il glorioso S. Filippo Neri, al par del glorioso S. Nicola arcive­scovo di Mira, già da gran tempo precedentemente eletto, stimando proprio dovere e contrasegno dell'ossequio divota gratitudine che li professano per gl'innumerabili benefici, grazie, e favori da Dio ricevuti in varie e diverse occorrenze per il corso di molti anni, mediante il ricorso avuto all'istesso glorioso S. Filippo, e a tal effetto han­no risoluto gli anzidetti cittadini ed Università ricorrere alla S. Congregazione de Riti di Roma, supplicando quei Em.mi et Rev.mi Signori Cardinali che la compongono per la conferma de loro voti: E comeche in virtù delle Pontificie disposizioni della felice memoria di Urbano P.P. Vili ciò conseguirsi non puote senza il concorso della volontà di questo predetto Rev.mo Capitolo, perciò lo propongo alle Signorie loro, acciò apertamente diano il loro sentimento; Avendo pertanto le menzionate sig.re Degnità e Canonici maturamente riflettuto e considerato hanno con unanime consenso e pienezza di voti approvata e commendata come giusta e ragionevole la risoluzione e conclusione de suddetti cittadini ed Università, anzi colle suppliche de medesimi che esporre dovranno alla prelodata S. Congregazione con maggior fervore e ossequio umiliano parimente le loro, avendo sperimentato nelle persone proprie e de loro congionti, nommen che di tanti e tant'altri cittadini i benefizi, le grazie e favori in varie e diverse guise, e maniere dispenzati da Dio, ad intercessione dell'istesso glorioso S Filippo Neri, e con tal ferma deliberazione hanno di proprio pugno sottoscritto il presente atto capitolare, siccome siegue».

sanfilippo6

Una prospettiva dell chiesa di San Filippo dopo il restauro (Foto A. Pignatiello)

sanfilippo7

Veduta della Chiesa con il pulpito e il prezioso organo a canne (Foto A. Pignatiello)

sanfilippo8

La venerata statua del Santo (Foto A. Pignatiello)

sanfilippo 9

Veduta esterna della Chiesa (Foto A. Pignatiello)

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia