Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

aggiornamento1

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR per la formazione del personale della scuola ex Direttiva Ministeriale 170/2016

CCEP LACEDONIA

PROGRAMMA

Nuovo corso di formazione/aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado organizzato dal CCEP UNLA di Lacedonia, Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952, accreditato presso il MIUR per la formazione del personale della scuola ex Direttiva Ministeriale 170/2016

N.B. L’iscrizione al corso di formazione va effettuata sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR, nella quale esso è già presente.

Le iscrizioni vanno effettuate entro le ore 24,00 del 22 marzo 2019.

 

Titolo:

«Disabilità tra i banchi: metodologie didattiche inclusive»

                                                                                                           

Gli argomenti oggetto del corso in questione si riconnettono direttamente al punto 4.5, «Inclusione e Disabilità», del «Piano per la Formazione dei Docenti 2016 – 2019» redatto e diffuso dal MIUR.

Numero totale di ore certificate: 20 (venti)

Verifica in itinere e finale attraverso discussione del project work.

Location: Teatro Comunale, Rione Bianchi, Lacedonia (AV).

DATE E ORARI.

Domenica 24 marzo 2019 - ore 08.00-12.00/15.00-19.00 (otto ore)

Domenica 31 marzo 2019 - ore 09.00-12.00/15.00-18.00 (sei ore)

Domenica 07 aprile 2019 - ore 09.00-12.00/15.00-18.00 (sei ore)

Recupero ore eventuale: Sabato 6 aprile, 15.00/18.00 c/o MAVI,

Punti del programma.

I Modulo: Le disabilità

Apertura del corso:

domenica 24 marzo, mattina, testimonianza di Giuseppe Laccertosa, portatore di diversa abilità e disseminatore delle problematiche relative alla disabilità. «La vita quotidiana di un diversamente abile e le sue difficoltà esistenziali – La disabilità da disvalore a plusvalore.

  • Classificazione eterogenee fattispecie di disabilità: motoria, cognitiva, relazionale etc.
  • La normativa attualmente in vigore concernente la disabilità in ambito scolastico.
  • La valutazione in entrata degli alunni diversamente abili.
  • Uno sguardo sui disturbi dello spettro autistico.

II Modulo: metodologie didattiche inclusive

  1. 1.L’importanza della creazione di un clima “inclusivo” nel contesto scolastico.
  2. 2.Il ruolo dei compagni di classe nelle strategie didattiche inclusive (cooperative learning, tutoring, peer tutoring etc.).
  3. 3.L’adattamento degli ambienti di apprendimento, degli stili di insegnamento etc. alle peculiarità individuali degli alunni 8non soltanto diversamente abili).
  4. 4.La didattica fondata su strategie logico – visive.
  5. 5.Strategie di affinamento dei processi cognitivi e degli stili di apprendimento.
  6. 6.Il ruolo delle strategie psicologiche motivanti nelle dinamiche di inclusione.
    1. 7.La valutazione in uscita degli alunni diversamente abili.

Direttore del corso:

Dott. Michele Filippo Miscia, Delegato Regionale U.N.L.A della Campania.

Info:

dott. Michele Filippo Miscia – cell. 338.6831696

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SCARICA IL PROGRAMMA IN FORMATO PDF

CURRICULUM DEL DIRETTORE DEL CORSO DOTT. MICHELE MISCIA PDF

sofia

Condividi su:

carnev1

fOTO DEL CARNEVALE 2018

Sono molti anni, ormai, che la Pro Loco di Lacedonia si rende promotrice della perpetuazione di una tradizione antichissima, quella del carnevale, che in loco trae origine da eventi quali la cosiddetta “festa delle caccavelle”, probabilmente una riproposizione in chiave medievale dei “lupercalia” di romana memoria. Come di consueto la Pro Loco, diventata di recente APS (Associazione di Promozione Sociale), ha cercato e trovato la collaborazione di innumerevoli enti associativi ed istituzionali (IOS “F. De Sanctis, Operatori di Pace ONLUS, La Città della Luna, ANSPI, Casa Sant’Anna, Casa Madre Rosa, CCEP UNLA) e l’indispensabile patrocinio dell’Amministrazione comunale, ragion per la quale è stato predisposto un programma che troverà la sua estroflessione in tre momenti.

Sabato 2 marzo, presso l’aula didattica del MAVI, si terrà l’inaugurazione della mostra di maschere artistiche a cura del Centro sant’Anna.

Martedì 5 marzo, alle ore 15,30, in Largo Tribuni, si terrà il raduno dei gruppi e dei carri allegorici per poi dare inizio alla sfilata alle ore 16.00.

Domenica 10 marzo, alle ore 17.30, tornerà la tradizionale rottura della pignata.

Ulteriori dettagli nel manifesto.

carnevale 2019 manifesto copia

Condividi su:

patentinoPearson

Barra a dritta e vele spiegate verso l’avvenire: questa la navigazione dell’IOS “F. De Sanctis” di Lacedonia, la cui dirigenza ed il cui corpo docente sono sempre più impegnati a garantire una offerta formativa di grandissima qualità per quel che concerne le materie curricolari, ma anche e soprattutto lungimirante per quanto riguarda la formazione dei giovani, attesi dalle incognite di un mondo lavorativo sempre più selettivo e alla ricerca di personale specialistico soprattutto in materia di nuove tecnologie. E il comparto della “robotica”, tanto nel mondo dell’industria, i cui ambienti lavorativi si vanno sempre di più automatizzando, quanto in quello domestico, destinato inevitabilmente a “robotizzarsi”, sarà quello che offrirà le più grandi possibilità di impiego qualificato in un futuro molto prossimo, atteso che già la nostra società è in grandissima parte dipendente dalle “macchine” governate dai sistemi informatici. Con questo non intendo affermare che si stia procedendo verso una automazione completa della filiera produttiva, perché penso che l’intervento dell’essere umano sarà sempre necessario, anche se notevolmente ridimensionato, essendo l’intelletto artefice delle innovazioni tecnologiche e governatore delle stesse: pur tuttavia l’impiego massiccio di robot porterà certamente ad una drastica riduzione di richiesta di manodopera generica e al contestuale aumento di quella relativa agli operatori qualificati proprio in tale settore. Questa è la consapevolezza che anima tanto la D. S. prof.ssa Silvana Rita Solimine quanto il docente che si è assunto il compito di portare avanti l’iniziativa de qua, prof. Michele Celetti, i quali hanno concepito percorsi di alternanza scuola lavoro che condurranno al conseguimento del “PATENTINO DELLA ROBOTICA”, ovvero di una certificazione di uso e programmazione di robot industriali riconosciuta a livello internazionale, al punto che il MIUR ne caldeggia il conseguimento. L’estroflessione dell’iniziativa è curata dal Gruppo editoriale Pearson Italia, che agisce in sinergia con Comau, azienda leader a livello globale nel settore dell’automazione industriale appartenente al gruppo FGA (Fiat). Il “De Sanctis” di Lacedonia va dunque riconquistando, per merito dei suoi operatori interni, quella forza attrattiva di cui era foriera nei decenni scorsi e che è destinata inevitabilmente a rivitalizzarsi, stante l’occhio attento al divenire e la verace preoccupazione di preparare adeguatamente i giovani al futuro che li attende.

Condividi su:

carlo buccirosso colpo di scena

Venerdì 15 febbraio calcherà il proscenio del Teatro comunale di Lacedonia Carlo Buccirosso, con la commedia “Colpo di scena”.

A quel che si legge nei giornali specialistici, si tratta di un lavoro teatrale estremamente avvincente, con le caratteristiche del thriller, ma non privo della comicità tipica di Buccirosso.

Questa per sommi capi la trama: Buccirosso veste gli abiti di un integerrimo vice questore di provincia, Eduardo Piscitelli, che nutre l’ambizione di garantire la sicurezza dei cittadini ripulendo il mondo dai delinquenti. Ad aiutarlo in questa missione quotidiana ci sono l’ispettore Murolo, i giovani agenti rampanti Varriale, Di Nardo e Farina e la rassicurante sovrintendente Signorelli. Tutti a dare la caccia al feroce Michele Donnarumma, il quale darà filo da torcere al povero vice questore facendo vacillare tutte le sue certezze. Piscitelli cercherà conforto tra gli affetti familiari nella sua baita di montagna dove ad attenderlo ci sono il padre Marcello, ex colonnello dell’esercito affetto da Alzheimer, Gina la sua bisbetica badante rumena, la suadente dottoressa Cuccurullo e… un imprevedibile “colpo di scena” finale!

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia