Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

MARCELLO ARMINIO

Nel corso del pregresso mandato amministrativo Marcello Arminio si era opposto con tutte le sue forze alla chiusura forzata dell'Ospedale Di Guglielmo di Bisaccia, al punto da aver dato vita anche a forme di protesta eclatanti, essendo egli salito sui tetti. Nei fatti aveva ragione. Con l'eliminazione del presidio ospedialiero il territorio non ha perduto soltanto un servizio essenziale, molto utilizzato specialmente dalle fasce della popolazione più disagiate, soprattutto gli anziani che non hanno né la forza e né le risorse per accedere a ricoveri fuori sede, ma anche una grande opportunità di sviluppo, perché il nosocomio offriva lavoro a moltissime persone dell'intero circondario. Oggi una nuova iniziativa. Arminio ha inviato a Caldoro, governatore della Regione Campania, un telegramma nel quale chiede un incontro urgente, poiché è stata prevista la riapertura di alcuni ospedali. Sarebbe un ennesimo schiaffo alle zone interne se l'istanza del sindaco di Bisaccia, che Lupus In Fabula appoggia in pieno, non venisse accolta.

BISACCIA EX OSPEDALE DI GUGLIELMO

telegramma

Condividi su:

11063261 967414726609686 603498539 n

Il falò dedicato a San Giuseppe rientra in una delle tradizioni più care alle genti di Lacedonia di tutte le epoche e fin da tempi remotissimi. Certamente tale usanza è nata quale rito propiziatorio per l'avvento imminente della primavera, ma poi è diventato occasione di festa, un valido motivo per stare insieme. Oggi come ieri, con la differenza che un tempo noialtri usavamo arrostire sotto la cenere al massimo qualche patata, che consumavamo mezza cruda e senza sale (peraltro era lo sfizio), mentre oggi i giovani, molto più attrezzati di noi, preparano abbondanti barbecue di carne ovina o suina. Ogni epoca ha le sue possibilità. Quel che ci rende veramente felici è la constatazione che i giovani sono ancora molto legati a questa cara usanza, che di certo non morirà. Di seguito una carrellata di fotografie da alcuni dei falò.

IL PICCOLO GRANDE FALO' DEI BAMBINI DELL'ORATORIO (SPAZIO ANTISTANTE IL CAMPETTO DI CALCIO A CINQUE - PRIMA E SECONDA FOTO)

fuoco1

I FALO' DEL RIONE VITTORIA

fuoco2

fuoco7

fuoco3

fuoco4

fuoco5

fuoco6

I FALO' DEL COLLEGIO (SPAZIO RESTROSTANTE LE SCUOLE)

fuoco9

fuoco10

fuoco8

fuoco11

fuoco12

fuoco13

fuoco20

fuoco21

IL FALO' DI SANTA MARIA DELLA CONSOLAZIONE (RETRO CONSORZIO)

fuoco14

fuoco15

fuoco16

fuoco17

fuoco18

fuoco19

IL FALO' DELLE "SERRE"

serre

 

Condividi su:

antonio rubinetti

Anche il sindaco uscente di Calitri, Antonio Rubinetti, ha deciso di chiarire la sua posizione in vista delle prossime elezioni amministrative. «In questa periodo – ha affermato Rubinetti – con le persone che mi affiancano stiamo attraversando una fase interlocutoria onde costruire una lista credibile ed efficace, formata da persone portatrici di competenze e di indiscutibile qualità, ma soprattutto coesa nel perseguire identiche finalità amministrative, lo stesso programma e gli stessi valori politici, onde evitare qual si voglia tipo di frizione. Resta però inteso che – afferma ancora l’ex sindaco –come ho più volte già avuto modo di dichiarare in pubblico, laddove nell’area politica di Centro, della quale io faccio parte, si individui una persona di elevata caratura morale e di indiscusse capacità che possa costituire trait d’union tra le eterogenee anime del Centro, accontentando tutti, io sono dispostissimo a fare un passo indietro e a lasciare al candidato individuato l’onore e l’onere di proporsi alla carica di sindaco». Nulla dunque è ancora definitivamente deciso, per quel che concerne Antonio Rubinetti, se non il fatto che egli intende partecipare attivamente a questa nuova e cruciale competizione elettorale.

Condividi su:

cs

Dalla dialettica politica intercorsa tra il Partito Democratico e Sinistra Ecologia e Libertà, nasce a Calitri la compagine elettorale "CentroSinistra - Insieme si può". E' stato nei fatti presentatom il logo è è stato individuato nella persona dell'avv. Canio De Rosa, segretario cittadino del circolo del PD, il candidato alla carica di primo cittadino. In un documento sono state peraltro raccolte le linee guida, in questa fase necessariamente generiche, riportate nel documento che ci è pervenuto e del quale riportiamo i contenuti, senza alterare nulla al fine di non snaturare quanto in esso è contenuto.

«Il Movimento "Centro Sinistra - Insieme si può" - si legge nel testo - nasce dall'accordo tra il locale circolo PD e la locale sezione di SEL e si apre alla società civile coinvolgendo quanti credono nella Politica, quale attività tesa al perseguimento dell'inyeresse e del bene collettivo e condividono i valori del centrosinistra.

L'attività del Movimento e quindi della lista è caratterizzata dal METODO CALITRI che si fonda sui seguenti principi cardine: Coerenza, Aggregazione, Legalità, Impregno, Trasparenza, Responsdabilità, Innovazione.

Sulla scorta dei detti presupposti si vuolepresentare una proposta programmatica realistica, concreta e credibile, che ponga al centro dell'azione i servizi e le garanzie al cittadino, la tutela e la regolamentazione del territorio, il sostegno alle attività produttive ed alle crescenti situazioni di disagio sociale.

Si intende, attraverso una continua azione di coinvolgimento, caratterizzata dal confronto e dalla condivisione, sviluppare un discorso che, partendo dalla nostra comunità, quale "quartiere" della Città Alta Irpinia, abbia un respiro di carattere territoriale e che, tenuto conto delle nuove opportunità offerte dal progetto aree interne, si basi su una programmazione coerente alle linee guida dei finanziamenti europei.

"CentroSinistra - Insieme si può" ritiene che sia indispensabile, nell'interesse della comunità, una chiara connotazione politica che possa tendere ad un'azione sinergica con i livelli regionali, nazionali ed europei».

 

 

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia