Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

open

Si terrà domani, sabato 19 gennaio, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, l’OPEN DAY degli indirizzi superiori dell’IOS ”F. De Sanctis” di Lacedonia. Coinvolti tutti gli alunni, da quelli del Liceo Classico e delle Scienze Umane, a quelli dell’IPIA – MAT (manutenzione e assistenza tecnica elettrica ed elettronica), a quelli frequentanti il PIA (produzioni industriali e artigianali – chimico e biologico), a quelli dell’ITI (informatica e telecomunicazioni), senza dimenticare gli alunni del CPIA (corso serale). Accoglienza musicale per gli ospiti e quindi visita ai laboratori e agli ambienti didattici, intercalate da attività realizzate in ambito scolastico dagli studenti.

Saranno presentate tutte le opportunità curriculari ed extracurriculari offerte dall’Istituzione scolastica de qua, guidata dall’ottima D. S. Silvana Rita Solimine, che può avvalersi di un corpo docente straordinario quanto a preparazione e a spirito di abnegazione, nel segno del lavoro inteso alla stregua di missione esistenziale. La qual cosa, in verità, riguarda anche il personale ATA e quello amministrativo.

Oltre alla probabile apertura del Liceo Europeo, come anticipato in altro articolo, la scuola offre la possibilità di conseguire la patente europea del computer EIPASS, le certificazioni linguistiche a tutti i livelli con il TRINITY COLLEGE di Londra e, novità importantissima, dall’anno in corso anche il Patentino della Robotica e.DO, riconosciuto dal MIUR e utilizzabile come certificazione valida per il mondo del lavoro (eventuali approfondimenti su tale questione connettendosi al seguente link

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI

 

ROBOT

Un robot costruito a scuola durante un corso tenuto dal prof. Michele Celetti

Condividi su:

garanzia1

Il 2019, per la comunità di Lacedonia, si apre con una notizia estremamente positiva. La nuova dirigenza scolastica dell’IOS “F. De Sanctis” di Lacedonia, alla cui guida siede la prof.ssa Silvana Rita Solimine, ha inoltrato domanda al MIUR per l’attivazione del Liceo Classico Europeo, e la scuola, nella sua interezza, è in attesa della risposta che si spera vivamente sia infine positiva. Penso che coloro i quali s’intendono di formazione capiranno immediatamente l’importanza di tale iniziativa, che restituisce ad una zona a tradizionale vocazione scolastica una centralità rispetto a dinamiche educative che affondano le origini nella lungimirante e geniale volontà di un signore che rispondeva al nome di Francesco De Sanctis. Da allora ne è fluita di acqua sotto i ponti e molti treni sono stati perduti nei decenni scorsi, perché ci si è adagiati sugli allori trascorsi ed è stata esiliata, mi si perdoni la critica che che pure alla storia, e non agli uomini, va fatta, la sagacia necessaria ad analizzare lo status quo coevo per comprendere il fieri ed intuire a quali approdi culturali ed economici si sarebbe diretta la società. In tal modo il futuro ci ha trovati ormai anacronistici tanto nelle forme quanto nelle proposte di formazione, perché forieri di un’offerta formativa inadeguata a soddisfare le istanze promananti dal sociale. Questo era però il passato, perché già nel pregresso anno scolastico è stato attivato l’Istituto Tecnico Informatico, che costituisce una delle nuove frontiere alle quali siamo diretti in maniera peraltro molto veloce. Ed ora ho il grande conforto di scoprire che si sta tentando di attivare quello che tra gli indirizzi umanistici è reputato il più prestigioso perché è senza dubbio quello più innovativo, ma, ancor di più, quello che prepara meglio ad affrontare le sfide globali che attendono le nuove generazioni. Nei fatti l’offerta formativa si differenzia moltissimo da quella tradizionale ed è tagliata su misura per soddisfare le competenze chiave richieste ad ogni cittadino che voglia avere qualche possibilità di successo nell’ambito dell’attuale temperie non soltanto lavorativa, ma anche sociale e culturale, in questo particolare momento storico che richiede ai giovani il possesso di moltissime frecce in faretra anche soltanto per garantirsi una esistenza degna di tale nome.

Rispetto agli indirizzi umanistici tradizionali, l’Europeo presenta importantissime peculiarità:

  • lo studio quinquennale di due lingue straniere comunitarie, quali l’inglese, insegnato da docenti madre lingua, e una seconda scelta tra francese, tedesco e spagnolo;
  • lo studio del diritto e dell’economia;
  • lo studio di una o due materie non linguistiche insegnate in lingua straniera, tra geostoria, storia dell'arte, scienze naturali, diritto ed economia;
  • l'accorpamento del greco e del latino in un'unica materia (lingue e letterature classiche);
  • un maggior numero di ore dedicate alla matematica;
  • una organizzazione con laboratori e lettorati di madrelingua e particolarmente attenta anche alle attività extracurricolari;
  • l'organizzazione in gemellaggi internazionali con altri licei.
  • Questi progetti, della durata media di due settimane, sono finalizzati al confronto linguistico e culturale, e ad un incremento della consapevolezza della realtà europea.

Da quanto detto si rende palese l’estrema importanza, per una rinascita globale della nostra comunità, di tale iniziativa, che lo scrivente definisce, senza tema di smentita, STORICA.

Non resta che incrociare le dita e dire IN BOCCA AL LUPO e, naturalmente, 
LUPUS SEMPER VIVAT
, o, per essere più internazionali, LONG LIVE THE WOLF.
Condividi su:

pres modificato 1

La location della Natività alla Cittadella

È ancora in corso di svolgimento il Presepe vivente 2018, organizzato con la consueta perizia, a Lacedonia, dalle Parrocchie locali e dall'ANSPI. Suggestivi gli scenari e molto belli i costumi per una tradizione che si va sempre di più consolidando. Una maniera ulteriore per festeggiare la nascita di Gesù, transito epocale per l'umanità intera che, da allora, ha mutato radicalmente il suo corso evolutivo. Un momento per riflettere su uno dei misteri più profondi ed al contempo una occasione per riprovare gusti ormai dimenticati, quelli delle vivande offerte nelle svariate "osterie" allestite, dalla minestra maritata, ai tagliolini con i ceci, alle pizze fritte, ai calzoncelli, alle castagne. Sapori e odori tipicamente natalizi, dunque, consumati al suono promanante dalle zampogne. ed il pensiero corre a quanti sono lontani dalla propria terra. A tutti loro un buon Natale e un felicissimo anno nuovo.

pres1

pres2

pres3

pres4

pres5 modificato 1

pres6

pres7

 

Condividi su:

pink

Il 28 del corrente mese di dicembre la grandissima musica del Pink Floyd si dipartirà dal proscenio del Teatro comunale di Lacedonia per inondare l’etere delle suggestioni promananti da una grandissima band: i Pink Sonic.

«Il progetto Pink Sonic nasce nel 2011 per far rivivere le emozioni e l’energia dei concerti Live dei Pink Floyd, restituendone le stesse emozioni e le stesse sonorità rock; questo è possibile grazie alla tecnica dei singoli artisti, ma anche grazie all’utilizzo degli stessi strumenti musicali utilizzati dagli stessi Pink Floyd durante i fortunati concerti del periodo 1988/1994.
La loro volontà di esprimere l’anima Live dei Floyd, con il loro sound rock, passionale e travolgente allontana e distingue i Pink Sonic dalle centinaia di band che viceversa mirano a riprodurre quasi fedelmente la produzione in studio dei Floyd, ottenendone quindi emozioni puramente “discografiche” e scolastiche senza quella passione ed energia che solo le esperienze live possono trasmettere».

Intanto Algie, il simbolo dei Pink Floyd, già campeggia nel foyer del teatro, ad annunciare un autentico evento artistico.

La società organizzatrice, la Montecristo di Maurizio Gerardo Giannetta, come suo solito ha davvero fatto le cose in grande e naturalmente si prevede il sol out.

Per eventuali informazioni questo è il numero di cellulare:

333.74.48.095

pink 1

Condividi su:

logo miscia

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia