Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

gian

Sarà davvero un evento unico nel suo genere, quello proposto dal Comune di Lacedonia Domenica 01 Aprile 2018 alle ore 21.00. Un Festival Internazionale prodotto dalla Montecristo Produzioni Artistiche e dalla ICorner con Pianisti provenienti da tutto il Mondo per celebrare la Musica universale in tutte le sue forme.

Si proprio quella Musica quale rivelazione più profonda di ogni saggezza che risuonerà nella notte di Pasqua come una grande avventura verso la Luce. E per la prima volta queste terre diventano il punto d’incontro di continenti e talenti. Cile, Ucraina, Cina, Giappone, Usa, e ovviamente anche Italia, tanta Italia sul palco del Teatro Comunale di Lacedonia per ripercorrere un sentiero che parte dal Romanticismo Barocco fino ad arrivare al nostro Pop Contemporaneo. Da Chopin ad Ed Sheeran passando per Giovanni Allevi e Ludovico Einaudi questo il copione della serata che vedrà anche la consegna del Premio “Antonio Romano” un importante riconoscimento musicale in memoria proprio di un giovane e talentuoso pianista irpino che proprio quest’anno avrebbe compiuto cinquant’anni. Un Premio che una apposita giuria di qualità consegnerà ad uno degli artisti presenti sullo stage pasquale dell’Alta Irpinia. Presidente di questa Giuria di Qualità sarà il Conte Claudio Modena mentre i giurati saranno: Il Sindaco di Lacedonia Antonio Di Conza, Il Sindaco di San Nicola Baronia Franco Colella, il Maestro Vincenzo Dianni,il Maestro Octavian Cristea, la pittrice e scultrice Silvana Galeone, la Dott.ssa Dora Costantini e la Prof.ssa Michelina Tenore

Un Premio che nella sua unicità ha voluto sposare anche una importante causa umanitaria. L’intero ricavato di questa serata sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione A.V.S.I. per l’acquisto di un pianoforte nel campo profugo siriano di Marjaayoun nel Sud del Libano, dove la fondazione opera già da diverso tempo. La Musica dunque anche come cura alle ferite del corpo e dell’anima, la Musica come mezzo per ritrovare un’identità culturale, un terreno comune su cui i bambini siriani anche attraverso la musicoterapia potranno guardare al futuro con la speranza di un popolo in rinascita.

Nomi di primo piano nel cast messo in piedi magistralmente dal Direttore Artistico Maurizio Giannetta: da Shanghai - Cina LOUYIHENG YANG - Primo Premio assoluto al 3° ZhongSin International Music Competition di Singapore, Primo Premio agli United States Open Music Competition in Cina, Primo premio assoluto e il premio d’oro del 3° Hong Kong International Piano Open Competition. Nato invece a Santiago del Cile e vissuto in California UsaMATTIAS NESTRO CUEVAS - direttamente dall’Europa Season di Craiova al Krasnogorsk Music Festival di Mosca. Dal Giappone inveceTOMOKA YAMANE - Primo Premio al Sanyo Okayama, il premio Espoir al Concorso Internazionale di Osaka, Primo premio al Concorso Internazionale di Musica Tadini, Premi speciali Student Music in Japan E Japan Classical Music. Nata in Russia, ha vissuto e studiato in Ucraina all’università delle arti a Kharkiv è OLGA RUBANOVA - laurea in pianoforte e musicologia ha partecipato a diversi concerti e festival, vincitrice di tanti Festival e concorsi in tutto il Mondo che le hanno valso l’appellativo di: la Pianista dello Zar. E poi ecco la delegazione Italica che sarà a Lacedonia il 01 Aprile prossimo: MASSIMO D’ALESSIO - compositore Milanese con all’attivo già diverse collaborazioni importanti tra cui Tony Bungaro, Mark Harris, Michele Ascolese e Francesco Sole. Da Arezzo GIOVANNI FABIANI - primo premio assoluto e menzione d’onore al concorso di composizione orchestrale Veretti e “Los Angeles Music Award” per miglior disco d’esordio. Si esibirà anche VIVIANA CILANO - giovane e talentuosa pianista irpina nata proprio a Lacedonia che dopo aver vinto numerosi concorsi e premi in tutta Italia torna a casa per proporre la sua arte al suo pubblico. E dulcis in fundo, un vero grande Festival non poteva avere la sua mascotte: ad aprire la serata sarà un giovanissimo, LORENZO PICCOLELLA - di Aquilonia, solo dodici anni, un talento incredibile, al punto da essere stato ammesso al Conservatorio di Foggia, ove davvero è tenuto in grandissima considerazione: per lui è facilissimo preconizzare un futuro luminosissimo.

Insomma un grande evento cosmopolita in Alta Irpinia, nella sera di trascendenza per antonomasia, la location è il gioiellino del comunale di Lacedonia e i protagonisti sono delle vere celebrità, tutte insieme per una volta. Non esserci sarebbe come peccare nel giorno del non peccato universale.

mattias

MATTIAS NESTRO CUEVAS

yamane

TOMOKA YAMANE 

 

Condividi su:

Don chisciotte

Don Chisciotte avrà fatto il suo tempo soltanto quando sul nostro pianeta non vivranno più sognatori un po' goffi, che muovono guerra alle ingiustizie con armi a dir poco spuntate: e questo non accadrà mai!

Ci saranno sempre idealisti le cui imprese fanno sorridere e riflettere all'un tempo, ma che impersonati da due giganti come Peppe Barra e Nando Paone non potranno che produrre grande ilarità. Questa versione del romanzo di Cervantes è stata vestita di comicità dalla penna di Maurizio De Giovanni, notissimo autore.

Teatro Comunale di Lacedonia, venerdì 23 marzo, sipario ore 20,45.

Condividi su:

michelangelo franciosi modificato 4

Il Centro di Studi Letterari e Filosofici “Michelangelo Franciosi”, costola della Delegazione Regionale della Campania dell’UNLA, con l’importantissimo apporto della famiglia, ha istituito il Premio intitolato alla figura del noto studioso che tanto lustro ha dato alla sua Lacedonia.

La somma totale del Premio è di € 1.500,00, suddivisi in 3 borse di studio da € 500,00 ognuna, erogate dalla famiglia.

Potranno aspirare all’assegnazione delle borse di studio gli studenti degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado che insistono nel territorio dell’osso appenninico a cavallo tra Campania, Puglia e Basilicata e che produrranno i lavori nei tempi riportati nel presente bando.

Oggetto della prova sarà una lavoro scritto sulla seguente questione sociale: «Lo spopolamento delle zone meridionali interne: il candidato indichi le cause e proponga soluzioni possibili».

Michelangelo Franciosi è stato, in assoluto, lo studente migliore formatosi tra i banchi del Magistrale di Lacedonia, essendo per giunta il solo, nella ultracentenaria storia della Istituzione scolastica lacedoniese, ad essere stato insignito dell’onorificenza di “Alfiere del Lavoro”, titolo che viene attribuito ogni anno, dal 1961, ai 25 migliori studenti d’Italia dal Presidente della Repubblica Italiana.

Amante della cultura in tutte le sue forme, nel corso della sua carriera di docente, ha concepito ed applicava teorie pedagogiche e didattiche estremamente innovative, essendo stato anche membro di spicco e molto amato dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, fondato nel 1975 presso l’Accademia dei Lincei di Roma.

Di seguito il bando, in pdf, scaricabile.

BANDO PDF SCARICABILE

Condividi su:

FORTE

Probabilmente nei ritratti di DONNE IRPINE di grande valore che Elisa Forte ha tratteggiato manca proprio il suo: ne conosco la grande umiltà. Eppure è una delle persone che lo meriterebbero, perché ne ho potuto constatare di persona la grande professionalità, accompagnata da una indubitabile perizia. Del libro, che non ho ancora avuito occasione di sfogliare, per onestà intellettuale evito di parlare, esprimendo però la convinzione del suo grandissimo pregio, perché nessun frutto cade lontano dall'albero sui cui rami matura. E posso garantire che la pianta culturale di Esisa Forte è florida e rigogliosa. Mi affido perciò al comunicato pervenuto presso LUPUS IN FABULA, che pubblico integralmente.

«Se la presenza femminile nelle istituzioni italiane appare ancora insufficiente, dato confermato dall’esito delle ultime elezioni politiche, nella provincia di Avellino le donne si segnalano per il proprio protagonismo in molti settori.

Nell’imprenditoria, nell’economia o nella pubblica amministrazione, “le donne sono capaci di incidere ben oltre quanto possano testimoniare tabelle più o meno improvvisate e, soprattutto, poco scientifiche”, scrive la giornalista Elisa Forte nel suo ultimo libro, “IRPINE - Donne protagoniste di un territorio” (pp.336 - Il Calamaio, Roma - 2018), che sarà presentato domani, sabato 17 marzo alle ore 17,30 presso il Circolo della Stampa di Avellino. Per l’occasione è stato promosso un convegno sul protagonismo femminile nella società irpina.

Interverranno la Presidente del Consiglio Regionale della Campania, on. Rosa D’Amelio, la dott.ssa Doriana Buonavita, Segretario della Cisl Campania, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Avellino, avv. Teresa Mele, con le conclusioni affidate all’autrice. Moderati dal giornalista Christian Masiello, i lavori saranno introdotti dal professor Enrico Finzi, sociologo e giornalista. Presidente della milanese Astra Ricerche, Finzi ha diretto numerosi istituti, dalla Fondazione Agnelli alla Società di Studi Politici a InterMatrix, ricoprendo nel campo della comunicazione italiana ruoli significativi. è stato direttore marketing nella RCS Mediagroup e ha scritto per Il Sole 24 Ore e l’Espresso. Tra i suoi saggi recenti: “Felici, malgrado” (E-Comunicare – 2012), “La storia sociale dei consumi in Italia dal 1951 al 2011” (Edizioni Compass) e “Come siamo felici” (Sperling & Kupfer – 2008). L’iniziativa ha il patrocinio morale della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, della Provincia di Avellino e del Comune di Avellino. Il volume contiene ottanta interviste ad altrettante donne irpine impegnate nella società avellinese, con la prefazione del professor Finzi e l’introduzione della Presidente Rosa D’Amelio. Già caporedattrice del Settimanale dell’Irpinia “Il Corsivo”, Elisa Forte scrive per quotidiani e periodici in Campania e all’estero, dopo aver collaborato per otto anni con il Quotidiano dell’Irpinia ‘Ottopagine’, fino alla chiusura dell’edizione in edicola. Nel 2013 ha pubblicato per Delta 3 Edizioni “Bar Corrado - Una vetrina del ‘900 santangiolese”, che propone uno spaccato sulla storia di Sant’Angelo dei Lombardi e dell’Alta Irpina nel XX secolo».

LOCANDINA

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia