Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

vella

Primo premio al Concorso nazionale di Design - Certamen "G. Fortunato" di Rionero in Vulture (PZ) per i ragazzi del Liceo Artistico dell'I.S.S. "A.M. Maffucci" di Calitri.

Sono profondamente orgoglioso del risultato ottenuto, per la seconda volta consecutiva, dai nostri ragazzi della classe V A Francesco Natale, Osvaldo Cicoria, Cristian Custode e Vito Galgano, che con grande sensibilità e impegno hanno affrontato la stesura del progetto vincitore. Il tema del Certamen, quest'anno intitolato "Binari della storia: arrivi e partenze", per la sezione di Industrial design era la progettazione di una pensilina ferroviaria. I ragazzi si sono cimentati con passione nell'ideazione di una pensilina che rappresentasse un luogo virtuale di connessione del mondo con i nostri paesi, rimarcando con forza il concetto, già espresso da Giustino Fortunato nei primi del Novecento, che il movimento è vita. E da questo è nata l'idea di intitolare la pensilina L.I.F.E. (Locomotive Interactive Freedom Experience). Il progetto ha saputo coniugare la sostenibilità con l'innovazione tecnologica, la forma con la funzione, nel pieno rispetto dei luoghi.

L'emozione per la vittoria di un premio così ambito (alla manifestazione hanno partecipato ben 30 scuole provenienti da tutta Italia, con lavori di livello alto) è stata amplificata dal fatto che a premiarci è stato l'attore Michele Placido in persona, che nell'occasione ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Rionero in Vulture. Un grosso plauso va agli organizzatori del Certamen che quest'anno hanno elevato di molto la partecipazione e la qualità degli elaborati.

Ringraziamo in primis il dirigente scolastico Gerardo Vespucci e l'omnipresente prof. Tonino Vella per il grande supporto e le larghe vedute, la prof.ssa Rosa Galgano per l'organizzazione, il prof. Rocco Palazzo e l'alunno Sebastian Scura per la fase di realizzazione del plastico, tutto il corpo docente e i collaboratori scolastici per il sostegno ricevuto. Un ringraziamento va al doppiamente collega e amico prof. arch. Francesco Custode, con il quale abbiamo ottenuto il primo premio l'anno scorso e insieme continuiamo fortemente a credere che la scuola possa fare molto ancora per migliorare il nostro territorio e costruire un futuro migliore per i nostri giovani. Ad maiora...

vella1

vella2

vella3

Condividi su:

33763521 1595679953884517 7567117121486848000 n

Sabato 2 giugno la Pro Loco "G. Chicone", in collaborazione con ANSPI, organizza un'escursione nella valle dell'Osento, fino alla vetta del Monte Origlio, ove si stagliano maestosi i due cerri secolari del "Tesoro" e del "Drago". A me l'iniziativa pare importantissima: tanto per cominciare ritengo che il nostro ambiente naturale possa essere utlizzato quale importante attrattore turistico, stante la popolarità in grande ascesa di attività quali il trekking; quindi penso che tali eventi possano servire a puntare il focus sociale sulla tutela di un patrimonio che, se non debitamente curato, potrebbe andare perduto.

Porgo pertanto i miei più vivi complimenti alle associazioni promotrici.

 

Foto A. Pignatiello

Condividi su:

Fig. 9 non scelta

Un articolo giornalistico concernenete il primo Mak P 100 della storia lacedoniese: in foto la Miss dell'epoca Malgari Pignatiello

Le nuove generazioni di certo non possono conservare il ricordo di Malgari Pignatiello, perché da giovane si trasferì a Torino, dove ha vissuto. Ma a Lacedonia ha lasciato una forte impronta, essendo entrata a buon diritto nell'intelletto latente collettivo per essere stata la prima Miss eletta nel corso di un evento quale il Mak P 100, che costituì, nell'anno 1963-64, una novità assoluta per la lunghissima epifania scolastica locale, le cui origini datano al 1878. Ne avevo incrociato la figura poche settimane or sono, ricostruendo la storia dell'Istituto Magistrale nel 140° anniversario della fondazione: Carmine Ziccardi, che fu tra gli organizzatori della festa, mi aveva inviato alcuni articoli giornalistici che parlavano della sua elezione a Miss, due dei quali, tra i quali quello del IL Mattino, ripropongo in queste pagine. L'avvenenza, la grazia e l'eleganza di Malgari sono state caratteristiche antonomastiche per diversi lustri ed il tempo non è riuscito a confinarne il ricordo nell'oblio, naturalmente per le persone che l'hanno conosciuta.

LUPUS IN FABULA porge le proprie sentitissime condoglianze a tutta la famiglia, con particolare riguardo all'amico Antonello.

Fig. 12 mancante modificato 2

L'articolo de IL MATTINO

Condividi su:

PREMIO DE SANCTIS1

La targa per l'IOS "De Sanctis" di Lacedonia

Eccezionale affermazione dell’IOS “F. De Sanctis” di Lacedonia, alla cui guida siede l’ottima D. S. dott.ssa Alfonsina Manganiello, al concorso “Campania Europa”, consistente nella produzione di un elaborato. Tale manifestazione, giunta alla XIV edizione, è posta in essere dall’AREC (Associazione dei Consiglieri regionali della Campania) in collaborazione con il MIUR, con l’intento «di promuovere riflessioni sulle tematiche attuali dell’Unione Europea con particolare riferimento alla regione Campania». In palio erano stati messi dodici premi consistenti in un viaggio, con permanenza in albergo a 4 stelle, a Bruxelles, in visita al Parlamento europeo. Ad aggiudicarselo lo studente Angelo Megliola, frequentante la V del Liceo Classico, con un saggio breve sull’immigrazione e sulle sue conseguenze. Da notare che quella lacedoniese è stata la sola “scuola di paese” ad essere stata premiata, mentre le altre 11 erano tutte Istituzioni cittadine, in massima parte dei capoluoghi. Per la nostra provincia solo il Liceo “Virgilio” di Avellino, oltre al "De Sanctis” di Lacedonia, ha ottenuto un premio, che è stato consegnato venerdì 28 c. m. presso la Sala del Consiglio regionale della Campania nelle mani di un delegato dell’IOS “De Sanctis”, stante il fatto che gli studenti, compreso il vincitore, si trovavano in gita scolastica in Alta Italia.

Tale importantissimo riconoscimento è il frutto di un certosino lavoro preparatorio svolto totalmente sulla piattaforma didattica FIDENIA, la qual cosa pone l’Istituto de quo all’avanguardia in tutto il territorio e in perfetta linea con il Piano nazionale di Animazione Digitale. Va senza dire che le nuove tecnologie, affiancate ad una sapienza pedagogica e didattica che nasce da un rapporto docenti – discenti fondato sul rispetto e sulla stima, dilatano a dismisura l’azione formativa, perché sono in grado di raggiungere in tempo reale gli studenti di ogni ordine e grado, con l’affiancamento fattivo da parte degli insegnanti, che va ben al di là del mero orario di lavoro. Ciò favorisce oltremodo il protagonismo studentesco nelle dinamiche di formazione, perché all’alunno è offerta la possibilità di scegliersi i momenti nei quali accedere alle conoscenze che il docente mette a disposizione per il tramite di documenti scritti, ma anche audio e video. Tali tecnologie, inoltre, rappresentano anche uno strumento efficace per la didattica inclusiva, perché le lezioni sono perennemente disponibili.

LUPUS IN FABULA esprime tutta la propria soddisfazione per il nuovo brillante corso intrapreso dalle Istituzioni scolastiche di Lacedonia proprio nel 140° anniversario della fondazione.

PREMIO DE SANCTIS

Un momento della premiazione

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia