Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

mario pandiscia

Mario Pandiscia è giunto alla sua seconda pubblicazione. Ha infatti visto la luce, per i tipi dela Delta 3 Edizioni, il volume "Libera...mente", un titolo già in se stesso illuminante circa i contenuti. Come nel suo primo lavoro, anche in questo Mario affida alla semplicità delle sue rime, arricchite da note esplicative in prosa, le sue idee, mutuate da una lunga esperienza di vita che lo ha visto, per tre decenni, impegnato nella difesa dei ultimi e dei marginali in qualità di sindacalista. Ovviamente un sindacalista d'altri tempi, di quelli "duri e puri", che non hanno sacrificato gli ideali e l'azione per fare carriera: questo è stato Mario e da tale impegno deriva la sua passione civile. Da tali caratteristiche promana la sua capacità di aguzzare l'occhio al fine di comprendere e svelare i meccanismi che oggi non girano a dovere nella nostra Italia, perché inceppati, spesso, dal malaffare, come dimostra la cronaca di tutti i giorni. Basti penare alla fenomenologia di "Mafia Capitale" per comprendere che cosa sta avvenendo nell'ambito della società italiana, la quale, da quando esiste, presenta riconoscibili connotazioni gattopardesche: nessuno può negare che tutto cambia perché nulla in realtà cambi!

Non manca, in questo volume, un nostalgico richiamo alle origini e ad un paese, nel senso dato al vocabolo da Cesare Pavese, che ormai non esiste più. A parere di chi scrive l'efficacia dell'espressione melanconica e nostalgica è resa particolarmente bene dalle composizioni nel nostro dialetto, una lingua molto musicale che ben si presta alla narrazione in rima. Per concludere, quella di Mario Pandiscia è espressione di protesta civile, talvolta anche aspra nei toni, non scevra da proposte. In sostanza appare vero quanto ebbe ad affermare proprio Cesare Pavese, secondo il quale: «La letteratura è una difesa contro le offese della vita».

PRESENTAZIONE

OGGI, 14 AGOSTO, ORE 18.00/18.30, GIARDINO DEL MAVI, CON INGRESSO DAL CANCELLO IN VIA DELLE ROSE

img011

Condividi su:

zuzù

L'avvocato principe del foro Mario Megliola detto Zuzù

Lo special agent della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) Gerry McCallon sembra puntare l'indice del sospetto proprio contro uno di quelli che avevano denunciato più vigorosamente la scomparsa del galletto e del "mezzo agnello vivo": Anthony Pagnotta detto il Leghista, provocandone le dure reazioni. Pagnotta innanzitutto ha dato del terùn all'investigatore e quindi ha dato mandato di curare i propri interessi al più grande principe del foro (non "r' for") di tutti i tempi, il celeberrimo avvocato Mario Megliola, meglio conosciuto come Zuzù, autore del famosissimo libretto rosso intitolato "I pensieri di Ma(ri)o Zuzùng".

Da noi interpellato mentre giocava a carte, l'avvocato ha dichiarato «Per vincere a scopa ci vogliono i sette, che rappresentano le prove, e soprattutto il sette di denari, che costituisce la prova regina, la pistola fumante. Senza sette non si vince a scopa e senza prove non si vincono i processi. Questo è il punto. Se McCallon vuole infastidire il mio cliente, tiri fuori le prove, che evidentemente non ha! Non sono state trovate piume tra la sua barba, segno che il galletto non l'ha ingoiato vivo e nè lana di agnello tra i suoi denti. Non ha sul corpo DNA aviario o ovino. Il testimone oculare non è in grado di esprimere certezze che si tratti di lui. Perciò fuori le prove o si proceda alla chiusura dell'indagine».

A quanto pare il leghista questa volta ha piazzato un colpo vincente! A Mario Zuzù non lo frega nessuno!

galletto modificato 1

Il galletto scomparso

Condividi su:

minoranza

I Consiglieri di Minoranza dott. Gerardo Palladino (a sinistra) e prof. Felice Pennacchio (a destra)

I tre Consiglieri che compongono l'attuale minoranza consiliare, ovverossia il dott. Gerardo Palladino, il prof. Felice Pennacchio e l'arch. Antonio Fusco, in sinergia con il Gruppo Intercomunale "No Alta Tensione", stanno ponendo in essere una petizione popolare, con raccolta di firme in Piazza Francesco De Sanctis, per chiedere un servizio pubblico di monitoraggio ambientale, da attivare almeno a cadenza semestrale. La finalità è quella, come sostengono i Consiglieri de quibus in una nota, «di rassicurare tutti sulla qualità dell'aria che respiriamo, dell'acqua che beviamo e, soprattutto, del nostro suolo e sottosuolo». 

«La nostra iniziativa - afferma il prof. Pennacchio - non è affatto sottesa a creare inutili e stupidi allarmismi, la qual cosa non è proprio nelle nostre intenzioni, ma a proporre la creazione di un sistema preventivo permanente di tutela ambientale, soprattutto con un occhio proteso al futuro, nell'interesse nostro e dei nostri figli e nipoti. L'azione da noi intrapresa costituiva uno dei primi punti programmatici di entrambe le liste in campo alle scorse amministrative, perciò con questa iniziativa noi intendiamo dare un seguito a quanto affermato dai pulpiti nei pubblici comizi nostri e dei nostri avversari».

minoranza2

Condividi su:

ciclo

Oggi battesimo del fuoco della neonata Associazione "Lacedonia Ciclismo" con un tour denominato Liberi di Pedalare,nel quale sarà coperto il percorso dell'Irpinia Orientale, come è noto fatto di ripidissimi saliscendi, che abbraccia i territori e gli agglomerati urbani di Bisaccia, Aquilonia, Monteverde, Rocchetta Sant'Antonio e, naturalmente, Lacedonia, che è punto di partenza e di arrivo. Per l'occasione sono intervenuti atleti anche da lontano per supportare l'iniziativa della neonata compagine sportiva, che è stata aiutata a nascere da alcuni sponsor che mi pare doveroso citare: Lomagri, Valtuscano, Eurowind, Gronky Hotel, Curcio, Officine 171, Zitola, Food Lovers, VI 2, Onorato, Autoscuola Erdonea e DC Service.

Preceduto dalla staffetta e seguito da un'autoradio dei Carabinieri, naturalmente per tutelare la loro sicurezza sulla strada, il gruppo è partito alle ore 08.30 di stamattina, sotto un cielo che, pur essendo coperto da nubi, nulla può togliere alla bellezza dei nostri paesaggi.

ciclo1

ciclo2

ciclo3

ciclo4ciclo5

ciclo6

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia