Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

PROCESSIONE

Uscita della statua di San Filippo Neri dalla sua Chiesa in Piazza De Sanctis

Tantissima gente, oggi pomeriggio, alla processione di San Filippo Neri, amatissimo Protettore di Lacedonia, guidata dal viceparroco Don Roberto Di Chiara e da Don Michele De Vincentis, parroco di Anzano - Scampitella, ma al quale tutti vogliamo bene perchè lacedoniese a tutti gli effetti. Anche il clima ha deciso di non rispettare la tradizione e, dopo una mattinata abbastanza fredda, si è messo sul bello, con un bel sole. Rispetto agli altri anni c'è da riferire che è stata portata in giro per le strade del paese anche una reliquia autentica del corpo di San Filippo, che i fedeli hanno potuto alla fine baciare. Queste le foto, nella speranza di fare cosa gradita soprattutto ai lacedoniesi emigrati.

PROCESSIONE1

Discesa dalle scale della Chiesa

PROCESSIONE2

In Piazza De Sanctis

PROCESSIONE3

In Via Tribuni

PROCESSIONE4

Nei pressi di Santa Maria per i fuochi

PROCESSIONE5

Al Corso Augustale

PROCESSIONE6

In Via G. B. Vico

PROCESSIONE7

Don Michele e Don Roberto portano a spalla la statua di San Filippo

PROCESSIONE8

Rientro in Chiesa

PROCESSIONE9

Don Roberto con la sacra reliquia di San Filippo Neri

Condividi su:

LUMINARIE

Tutto è pronto per la due giorni di festa dedicata a San Filippo Neri, amatissimo Protettore di Lacedonia. Le luminarie, nell'anno in corso, sono veramente suggestive e si registra la solita invasione festosa di variopinte bancarelle. I giostrai sono già da alcuni giorni all'opera e mentre scrivo il gruppo che si esibirà stasera è impegnato a fare i consueti soundcheck. Anche Nicola, come si vede in foto, sta scendendo verso il palco nella Piazza Tribuni, per controllare se chi doveva venire a San Filippo è venuto!Scherzi a parte, le cose sono state fatte davvero per bene e in grande. Stasera suona la band del fisarmonicista Agostino Tordiglione, mentre domani sera si attende una vera invasione di avventori per l'esibizione della nota cantante e compositrice Alexia, già vincitrice del Festival di San Remo. Veramente mi sento di complimentarmi con il Comitato, creato ad hoc presso la Parrocchia Concattedrale S. Maria Assunta con atto costitutivo firmato da S. E. il Vescovo Melillo. Ne fanno parte, nella qualità di Presidente, il parroco Don Sabino Scolamiero, affiancato dal vicepparroco Don Roberto Di Chiara, il quale, naturalmente, si è fatto carico delle incombenze più faticose, essendo egli giovane e vigoroso. Un vivissimo apprezzamento deve andare ai ragazzi, giovani e giovanissimi, che sono entrati a far parte del Comitato e che non si risparmiano affatto. Ecco i loro nomi, elencati nell'ordine in cui si trovano nell'atto costitutivo: Carmine Pandiscia, Giuseppina Pasciuti, Francesco Pasciuti, Martina Pasciuti, Caren Imbriani, Raffaele Zichella, Angela Natalia Solazzo, Gerardo Bozzone, Miriam Giammarino, Miriam Solazzo, Roberto Toto, Rossana D'Errico, Ilaria Palladino, Sarah Gallicchio e la guest star Nicola Ferrante.

Che San Filippo protegga tutti i lacedoniesi sparsi per il mondo!

Condividi su:

scuolaviva1

Che l'IIS "Maffucci" di Calitri sia una scuola "viva e vitale" non esiste dubbio e pertanto è naturale che sia stata tra le Istituzioni che si sono aggiudicate i fondi per il progetto della Regione Campania denominato "Scuola Viva", giungendo addirittura al secondo posto. La qual cosa denota chiarezza di intenti e somma capacità progettuale, elementi che indubbiamente contribuiscono al successo formativo ormai largamente riconosciuto e attestato dalle innumerabili vittorie in tutti i concorsi, i certamen e le manifestazioni in cui il "Maffucci" si presenta. E dunque nella mattinata di domani, 24 di maggio 2017, alle ore 11.00, presso l'Auditorium dei Licei, in via Pittoli, si terrà la manifestazione di presentazione delle azioni progettuali de quibus. I saluti istituzionali saranno affidati all'ottimo DGSA dott. Mario Cipriano e all'infaticabile D.S. prof. Gerardo Vespucci, mentre l'introduzione sarà curata dal prof. Antonio Vella, il quale ha elaborato il progetto. Interverranno il Presidente della Comunità Montana "Alta Irpinia" Marcello Arminio, il Presidente del Consorzio dei Servizi Sociali dell'Alta Irpinia Stefano Farina, mentre a concludere sarà l'on. Rosetta D'Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania. A coordinare la manifestazione il prof. Maurizio Cianci. Saranno presenti alcuni sindaci dei Comuni dell'Alta Irpinia.

scuolaviva

Condividi su:

TRANS

I campanacci annunciano di solito il loro arrivo, la mattina sul presto: è così da secoli! Quando giungono dalla pianura di Capitanata annunciano l'estate, se scendono dalle alture, di contro, portano con sè l'inverno. L'ager nostrum è attraversato dai sentieri della transumanza, la cui conoscenza gli allevatori si tramandano di generazione in generazione, anche se non di rado gli armenti percorrono le lingue d'asfalto delle provinciali e delle statali. I bovini trottano di buona lena,  anelando, io penso, all'acqua e ai pascoli nei quali troveranno ristoro. Mi piace osservarne l'andatura dinoccolata, mentre i mandriani agitano lunghe aste, emettendo strani segnali sonori, nel tentativo di tenere la mandria unita. Intanto io penso che questa è la nostra storia e che il migliore di noi, in altre epoche, era colui il quale possedeva più capi di bestiame. Ed ancora mi balena il pensiero che certamente mucche avvezze a "pedalare" a questa andatura, a bere acqua di sorgente e a brucare erba dai prati non possono che offrire latte di prima qualità, dal quale ricavare caciocavalli e formaggi, ma anche scamorze, mozzarelle e burri privi dei veleni che le meno  fortunate colleghe che vivono nelle stalle, nutrite a mangimi e antibiotici (nella migliore delle ipotesi) espellono dal loro corpo nel latte. L'Irpinia è anche questo: genuinità. Intanto qualche automobilista, intimorito, accosta sulla sua destra, osservando le corna appuntite avvicinarsi pericolosamente alle carrozzerie e temendo il peggio fino a quando l'ultima mucca è transitata. Vedo allontanarsi l'ultima arrivata ed anch'io riprendo la mia giornaliera transumanza alla ricerca di pascoli intellettuali che sempre più raramente mi accade di trovare.

TRANS1

TRANS2

TRANS3

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 

UNIONE NAZIONALE PER LA LOTTA CONTRO L’ANALFABETISMO

Ente Morale D.P.R. n° 181 dell’11.02.1952

Accreditato presso il MIUR ex art. 66 del vigente C.C.N.L. ed ex artt. 2 e 3 della Direttiva Ministeriale 90/2003,

aggiornata con la Direttiva Ministeriale 170/2016

DELEGAZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA LACEDONIA (AV)


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia