Chi Siamo  chi siamo - Annunci annunci

 

Italian English French

In primo piano...

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Approvo

DRUM1

Un felice connubio tra Musicoterapia ed Archeologia quello concepito dalla Scuola Triennale di Musicoterapia "Carlo Gesualdo", organizzazione formativa, in ordine all’uso della musica in ambiente medico, di ormai consolidata fama e di comprovata perizia, che domani, sabato 24, presso il Parco Archeologico di Aeclanum, al Passo di Mirabella, porrà in essere un “Drum Circle”. Chi scrive ha contezza precisa di quanto possa rivelarsi entusiasmante ed estremamente benefica, specialmente sotto il profilo psicologico, la partecipazione ad un evento che prevede una partecipazione aperta di persone, spesso sconosciute, impegnate a produrre ritmi e suoni, su tamburi della più eterogenea sorta. Partecipai ad una reunion di tal fatta molti lustri or sono in un parco cittadino di Stoccolma ed il ricordo è in me ancora molto vivo, nonostante sia trascorso ormai molto tempo. Per quel che concerne l’evento de quo, laddove si consideri il contesto nel quale sarà posto in essere, quello di un sito archeologico d’epoca romana, ben si può affermare che si tratterà di una esperienza che va certamente vissuta. Peraltro la funzione catartica e terapeutica delle percussioni è conosciuta fin dall’antichità e la cultura romana non ne era affatto immune. Anzi, taluni eventi di carattere mistico, quali i Lupercalia, prevedevano precise sonorità ritmiche. E così i riti dionisiaci ed orfici. Per non dir di molte altre culture, che sul ritmo hanno fondato la loro liturgia religiosa, in funzione non soltanto mistica ma anche terapeutica: basti pensare agli Indiani d’America, ad esempio, ed ancora alle società tribali africane, che riescono a connettersi a dimensioni dell’essere inusuali attraverso il ritmo espresso dai tamburi, per non parlare poi dei popoli meticci amerindi, brasiliani in testa. In Giappone, ad esempio, la percussione è un’altissima forma d’arte che viene estroflessa da gruppi sui celebri Taiko, giganteschi tamburi scavati in un particolare legno d’olmo.

Insomma, LUPUS IN FABULA si sente di consigliare vivamente la partecipazione ad un evento straordinario.

Un ultimo accenno sull’Ente organizzatore.

La Scuola di Musicoterapia, che organizza la serata, è nata nel 2005 per volontà del Comune di Gesualdo (AV) ed è sostenuta da diversi Enti pubblici, sanitari, accademici e scientifici.

Presieduta da Fausto Russo e diretta da Sabatino Miranda, è strutturata su moduli didattici moderni e, nel corso degli anni, si è uniformata a standard formativi internazionali.

DRUM2

DRUM

Condividi su:

FALCUCCI

Una ripartenza alla grande, dopo la pausa estiva, quella dell’IKA (acronimo di Italia Karate Associazione), che trova la sua sede legale in Irpinia, pur essendo diffusa in altre regioni d’Italia. E per giunta si tratta di un avvio di stagione all’insegna dell’innovazione, perché accanto al tradizionale ed intramontabile modus gerendi i dojo, saranno posti in essere, nell’anno in fieri, corsi specifici di difesa personale da strada, indirizzati soprattutto a contrastare la dilagante fenomenologia del bullismo e della violenza su donne. Chi scrive ha contezza precisa di quanto si afferma in queste righe. I vantaggi per le innumerabili vittime di violenza sono eccezionali: bulli e violentatori, infatti, agiscono soprattutto in presenza di persone portatrici di fragilità e di insicurezza interiore, perché raramente invece, da vigliacchi quali sono, esprimono apertamente le loro tendenze sadiche su individui che invece li guardano negli occhi senza alcun timore. In altri termini, essi si nutrono della paura delle vittime, che è elemento essenziale al compiersi dell’azione abominevole di prevaricazione psicologica e ancor più spesso fisica. Tutto ciò è stato compreso dai Maestri aderenti all’IKA, i quali si propongono di offrire il loro contributo alla soluzione di tali problematiche a livello individuale e collettivo. Il primo importante effetto delle arti marziali, infatti, è quello di infondere sicurezza nei praticanti, i quali potranno in tal modo difendersi psicologicamente e materialmente dalle potenziali angherie che potrebbero subire, ovvero potranno porre fine a quelle che eventualmente all’atto subiscono.

A Grottaminarda, nel Dojo del Maestro Falcucci, i corsi hanno già avuto inizio. Ora tocca ai Maestri Perrina, ad Ariano Irpino, e Ciani, a Bisaccia, come da orari e giorni riportati nelle locandine pubblicate.

LUPUS IN FABULA seguirà tutte le attività dell’IKA in questa stagione e porge ai Maestri e a tutti i praticanti gli auguri di buon lavoro e di grandi successi.

CIANI

PERRINA

A GROTTAMINARDA

PALESTRA COMUNALE
GIORNI: MARTEDI / GIOVEDI
1° TURNO = BAMBINI M/F ORE 18.30/19.30
2° TURNO = RAGAZZI e ADULTI M/F ORE 19.30/21.00
INFO: M° Luca Falcucci 334 58 98 217

Condividi su:

GIUR

Sono trascorsi 530 anni da quando Lacedonia fu il proscenio di un evento che avrebbe segnato profondamente il decorso storico del Regno di Napoli. Il giorno undici di settembre dell’anno 1486, infatti, vi si celebrò il giuramento dei Baroni contro Ferdinando I di Aragona, altrimenti detto Ferrante, come si evince dall’atto notarile ritrovato in rescritto in un testo del Seicento, controfirmato dai principali protagonisti della congiura, che si impegnarono a rovesciare il tirannico regnante che aveva sostituito gli Angioini, tra i quali Antonello Sanseverino Principe di Salerno, Pirro Del Balzo, all’epoca feudatario di Lacedonia perché sposo di Maria Donata Orsini, e molti altri.

L’anniversario è stato celebrato nel mese di agosto con una rievocazione storica in costume organizzata dal gruppo “Filamenti”.

Vorremmo portare l’evento in Teatro a Natale, giacché esiste una drammatizzazione composta  dall’ottimo Aldo Vella.

Cerchiamo pertanto aspiranti attori: questo potrebbe costituire il primo passo per la creazione di una Compagnia Stabile del Teatro Comunale di Lacedonia.

Noi ci proveremo senza demoralizzarci e senza demordere!

GIUR1

Condividi su:

TIZIANA

Una ricorrenza triste per tutti coloro i quali l'hanno conosciuta quella in cui cade il compleanno di Tiziana Scarano, valentissimo avvocato ed amministratrice molto attenta ai bisogni della popolazione, soprattutto di quella più fragile. Per quanto vivesse ed operasse a Venticano, ella è stata sempre legatissima a Lacedonia e non di rado ha accompagnato comitive presso l'Episcopio, onde visitare e promuovere il Pozzo di San Gerardo. Anche per questo le rinnovo i ringraziamenti, nella certezza che il nostro Santo l'abbia accolta tra i suoi intimi.

Proprio in virtù di tale attaccamento alla sua terra madre, il Centro Culturale per l'Educazione Permanente di Lacedonia, riunito con il direttivo regionale dell'UNLA (Unione Nazionale per la Lotta all'Analfabetismo), ha statuito di intitolare proprio a lei la Scuola Permanente (gratuita) di Italiano e Cultura Giuridica di Base per Stranieri, attiva da oltre un anno e convenzionata con l'Università per Stranieri di Siena, accanto al creando Centro Gratuito per il Sostegno agli Studenti in Debito Formativo.

Era il minimo che si potesse fare onde perpetuarne la memoria.

Ancora da stabilire la data della cerimonia ufficiale di intitolazione (comunque nel mese di novembre), della quale sarà data tempestiva notizia.

Condividi su:

 

Blog a cura del Dott. Michele Miscia

 


  • erdonea
  • LaCigogna
  • vecevending

 

pubblicita

 

gallery

Clicca per accedere alla

Video Gallery

Seguici su Facebook

Supporta la tua Irpinia